giovedì 30 dicembre 2010

Ravioli al lampredotto

Per il cenone di San Silvestro, cambiate menù quest'anno ed invece dei classici tortellini provate gli insoliti ravioli al lampredotto, acquistabili nel negozio di pasta fresca Le Ragazze, in via d'Ancona 65/rosso a Firenze. Buon appetito e buon 2011 a tutti gli appassionati di trippa!

domenica 26 dicembre 2010

Desperado lampredotto


Il cantante Gory Barlow impreziosice la prima puntata del Frank Catrame Show
cantando "Lampredotto" sulle note di "Desperado", il successo degli Eagle.

venerdì 24 dicembre 2010

Natalini con le trippe

Una ricetta natalizia che proviene dalla Liguria è quella dei natalini con le trippe, originariamente pubblicata sul blog Liguricettario, che ringrazio per l'autorizzazione. I natalini sono un tipo particolare di maccheroni ed il pastificio Moisello di Ceranesi è fra i pochi a produrre ancora questa pasta speciale di Natale. Ai lettori di Troppa Trippa blog buon Natale e buone feste!
Ingredienti per 4 persone: 500 grammi di pasta detta natalini (sorta di maccheroni lisci di semola di grano duro), un litro abbondante di brodo di carne (pregiato il cappone), mezzo chilo di trippa fatta andare in umido, 200 grammi di salsiccia, rigaglie, una manciata di pinoli italiani, 2-3 coste di cardo lessate (meno bene il sedano), parmigiano grattugiato, burro, olio extravergine ligure, sale quanto basta. Preparazione: 30 minuti circa. L'esecuzione prevede operazioni separate. Preparare il brodo e sgrassarlo. A parte le trippe in umido. Saltare la salsiccia (già a tocchetti e bucherellata) nell'olio con le rigaglie e pinoli. Saltare le coste di cardo già lessate nel burro. Quando il brodo bolle tuffarvi i natalini e, a metà della cottura, tutti i restanti ingredienti. Quando i natalini sono pronti, ben al dente, impiattare spolverizzando con abbondante parmigiano. Classico piatto natalizio ma talora povero, pasta secca e quinto quarto. L'abbinamento enologico suggerito è ad esempio un IGT Colline Savonesi Granaccia.

mercoledì 22 dicembre 2010

Trippa da Tiffany


"Trippa da Tiffany", una canzone di Massimo Presciutti con improvvisazioni al violino di  Jamie Marie Lazzara, realizzata a Firenze il 20 dicembre 2010.
© Massimo Presciutti, all rights reserved, S.I.A.E. Roma / ArsNY New York. Un ringraziamento ai trippai fiorentini che appaiono nel video: Trippa & Zampa di Paolo Borghi di via de' Neri, Roberto Marchetti di piazza dei Cimatori. Gli studi sui gatti e il paesaggio dell'Adda con particolare di un traghetto (1513) sono di Leonardo da Vinci.

martedì 14 dicembre 2010

Trippa gratis a Linzanico

La tradizionale minestra di trippa lombarda, la busecca, è un piatto tipico del periodo natalizio. Lo sanno bene i gestori del bed & breakfast Contrada Lunga del borgo di Linzanico, un'accogliente abitazione antica e sapientemente ristrutturata, situata a mezzacosta tra le vie strette ed acciottolate della piccola frazione di Abbadia Lariana, in provincia di Lecco, che sabato 18 dicembre, a cominciare dalle ore 19,30 distribuiranno gratuitamente la busecca, preparata secondo la ricetta locale, a chiunque si presenti presso di loro. Il lago di Como farà da splendida cornice a questa tradizione lombarda da festeggiarsi circondati da un inverno pieno di neve. "Dovete solo venire con la ciotola e il cucchiaio" - avvertono i gestori. "Siamo tipi aperti, ci piace accogliere chi ha voglia di trascorrere una serata con noi in allegria, festeggiando con trippa, vino, salami, dolci...". Uno sconto particolarissimo sarà poi praticato a chi volesse restare a dormire (camera doppia a 65 euro, colazione esclusa).

Una canzone d'altri tempi

Negli anni Trenta la casa discografica londinese Durium produceva dischi promozionali di cartone per grammofoni. Fra questi ne realizzarono anche uno per conto della United Cattle Products, il principale laboratorio britannico di lavorazione degli scarti di macelleria che contava centinaia di tripperie e ristoranti affiliati in tutto il Regno Unito. Rimando al sito di TroppaTrippa.com per l'articolo completo.

venerdì 10 dicembre 2010

Trippa e lampredotto a Jesi

Comincia oggi pomeriggio alle 18 e proseguirà fino a domenica "Stracibo", tre giornate da non perdere per gustare cibi sfiziosi per le strade del centro storico di Jesi (Ancona) con cuochi da tutta Italia che proporranno "cibi di strada" preparati al momento. L'appuntamento con questa kermesse organizzata dal Comune di Jesi è in piazza Federico II dal 10 al 12 dicembre 2010 (il venerdì dalle 18 alle 22.00, il sabato e la domenica dalle ore 12 alle 22). A rappresentare Firenze vi sarà il panino con lampredotto, il panino con la trippa e la trippa alla fiorentina servita da Leonardo Torrini, il trippaio di Gavinana; ma ci saranno anche olive all'ascolana e crema fritta (Ascoli Piceno), frittura di paranza ed alici in carpione (San Benedetto del Tronto), arrosticini abruzzesi (Corropoli), gnocco fritto ai salumi e tigelle al lardo (Modena), arancini, panelle e pani ca meusa (Siracusa), panzerotti pugliesi (Bari), würstel meranese con pane e senape, laugenrind con pane e senape, birra weizen bavarese (Merano). Il vino sarà a cura dell'Enoteca della Regione Marche. A "Stracibo" sono abbinati anche due laboratori gastronomici che si terranno presso il Teatro dei Profumi e dei Sapori al costo di 50 Euro: (venerdì 10 dalle ore 18.30 alle 22) "Gli arancini dell'Imperatore" a cura di Lucia Mazzullo, (domenica 12 dalle ore 16 alle 19) "Il cibo di strada dall'Oriente all'Occidente" a cura di Antonio Tubelli.

sabato 4 dicembre 2010

Trippa e birra australiana

Una recente pubblicità dell'agenzia australiana Host Sydney per la storica birra James Squire che recita: "Ai tempi di James Squire, cuore, lingua, cervello, cavolini di Bruxelles e trippa abbondavano. Ma almeno si beveva bene". James Squire (1754-1822), giunse in Australia deportato come criminale: fu il primo ad introdurre la coltivazione di luppolo e nel 1798 a fondare una birreria commerciale.

mercoledì 1 dicembre 2010

Trippa e fagioli ad Albanella

L’antico borgo di Albanella, in provincia di Salerno, celebra l’oro verde con una sagra giunta alla diciassettesima edizione, che si terrà il 4 e 5 dicembre nel centro storico organizzata dalla Pro Loco. L’evento, denominato “Giornata promozionale dell'olio extravergine d'oliva”, ormai già ben ancorato nel territorio della provincia campana, oltre a valorizzare l’olio, sarà caratterizzato da un percorso suggestivo, per riportare in auge momenti di tradizione contadina: taverne allestite lungo tutto il centro storico, esposizioni artigianali, vendita di prodotti tipici agroalimentari. Si potranno gustare piatti come trippa e fagioli, lagane e ceci, pizza cilentana, soffritto, cicoria e patate, broccoli e salsiccia, sfrionza, ed ancora spaghetti aglio e olio, porchetta, acqua sala, vicci fritti e dolci tipici cilentani. Ovviamente non mancherà il buon vino locale, mentre l’Istituto Alberghiero Aldo Moro cucinerà per i visitatori asado e patate sfricinate. Il tutto immerso nelle melodie di un’evocativa musica folk.

martedì 30 novembre 2010

Cena alla fiorentina con trippa e lampredotto

L'Associazione Tumori Toscana A.T.T. onlus organizza per venerdì 10 dicembre una cena "alla fiorentina" a base di frattaglie e dintorni a cura dello chef Alessio Farolfi e Ivan Corradossi de La boutique della trippa. Il menù della serata - che si svolgerà a partire dalle ore 20,30 presso il Circolo Marina di Candeli, in via della Massa 42 a Bagno a Ripoli (Firenze) - prevede crostini del trippaio, sedanini alla fiesolana, bollito misto e lampredotto con salse, fagioli della Marisa, dolce e vino. L'evento sarà allietato da tante risate e buona musica con il gruppo "I quattro formaggi". L'offerta minima per partecipare alla cena è di 20 Euro. I fondi raccolti saranno devoluti all'Associazione Tumori Toscana A.T.T. per ampliare e migliorare il servizio di cure domiciliari oncologiche gratuite ai malati della Toscana. Per informazioni e prenotazioni rivolgersi alla sig.a Paola Neri, tel. 055.24.66.666 oppure 335.6586211 (telefono cellulare).

lunedì 29 novembre 2010

La battaglia del lampredotto

Un divertente doppiaggio in fiorentino del videogioco Assassin's Creed nel quale i protagonisti si affrontano all'ultimo sangue per un panino al lampredotto del trippaio del mercato di San Lorenzo:

Trippa e crescentina

La trippa torna a fare parlare di sé in politica. Così ha recentemente commentato il Ministro dell'Economia e delle Finanze Giulio Tremonti in un recente intervento a Pavullo, in provincia di Modena, riguardo a quelle che secondo lui sono le differenze tra centrosinistra e centrodestra: "Quelli di sinistra vogliono più immigrazione, noi più ordine. Vogliono dare il voto agli immigrati, noi no. Loro vogliono dare agli immigrati case popolare e asili, noi preferiamo i nostri giovani e i nostri anziani. Loro amano i centri sociali, noi preferiamo le parrocchie, loro simboleggiano la famiglia orizzontale con l'anello, ma qualcuno lo usa come orecchino: noi preferiamo la famiglia a norma e l'anello al dito. A loro piacciono kebab e couscous, a noi la trippa e la crescentina".

giovedì 25 novembre 2010

Trippata a Calco

Il Comitato Gemellaggi del Comune di Calco, in provincia di Lecco, organizza per domenica 12 dicembre 2010 una "Trippata" presso la pizzeria Garden. Al termine della cena, che inizierà alle ore 19.30, seguirà una tombolata con ricchi premi. Il menù al costo di 20 Euro prevede un antipasto della casa, trippa o pizza a scelta, dolce, caffè, acqua e vino o birra, spumante (per i ragazzi il costo è invece di 12 Euro con pizza a scelta, bibita, acqua, dolce o gelato). Chiunque fosse interessato a partecipare alla "Trippata" può telefonare allo 039.508889 (sig.a Emilia), allo 039.9920263 (sig.a Ivana) o al 392.5803024.

mercoledì 24 novembre 2010

Trentotto tonnellate di trippa in meno

Martedì 23 novembre sono state sequestrate in un'azienda emiliana trentotto tonnellate di trippa e quasi novecento chilogrammi di tripolifosfato di sodio, un componente chimico di saponi, detergenti e prodotti per addolcire le acque dure. Il proprietario è stato denunciato. Lo ha annunciato il comandante del Nucleo Antisofisticazioni e Sanità dell'Arma, Cosimo Piccinno, nel corso del suo intervento al quinto "Forum Risk Managment in Sanità" ad Arezzo riferendosi ad un'operazione condotta poche ore prima. "Il composto chimico che è stato rinvenuto" – ha affermato il comandante dei N.A.S. – "veniva usato per rendere più assorbente la trippa che, in questo modo, assorbiva più acqua attraverso i villi". La truffa consisteva nel fatto che la quantità di prodotto venduta, essendo più carica d'acqua, era inferiore rispetto al peso reale.

martedì 23 novembre 2010

Sagra delle frattaglie 2010 a Strada in Chianti

Ritorna dal 26 novembre al 5 dicembre 2010  la Sagra delle frattaglie di Strada in Chianti. La sedicesima edizione di questo tradizionale appuntamento sulle colline fiorentine, che si tiene presso i locali della Casa del Popolo in largo della Cappellina 2 (sulla nuova variante per Greve in Chianti), in collaborazione con il ristorante pizzeria Da i' Dolio, prevede un gustosissimo menù a base di trippa alla fiorentina, lampredotto in zimino, trippa fritta, stufato core e paracore, poppa, cipolline, budelline, ma anche pizza cotta nel forno a legna, crostini, capo freddo, sbriciolona, primi e grigliate. Il tutto annaffiato da una vasta selezioni di vini della zona, birra chiara e scura alla spina, ed accompagnato da musica dal vivo. La sagra delle frattaglie è aperta il venerdi e sabato per cena dalle 19:30 e la domenica anche a pranzo dalle 12:30. Per informazioni e prenotazioni è possibile rivolgersi ai numeri di telefono 380.9021956, 329.0218376, 328.2195401 oppure 055.8586057.

lunedì 22 novembre 2010

Zvemukati - Ricetta di trippa dallo Zimbabwe

Sul sito di TroppaTrippa.com ho appena aggiunto una pagina dedicata ad un piatto di trippa semplicissimo che viene dallo Zimbabwe: si tratta dello zvemukati, per la ricetta del quale ringrazio pubblicamente la giornalista Monica Cheru dello "Zimbabwe Herald".

sabato 20 novembre 2010

Trippa usata vendesi

Il sito americano Art.com, fra i vari poster in vendita, ne ha anche uno intitolato "Tripe used for soup" ("Trippa usata per la zuppa") di Rebecca Hale. Per acquistare una riproduzione fotografica di questa opera d'arte bisogna sborsare dai quaranta ai duecento dollari (senza cornice), a seconda della dimensione dell'immagine e della qualità di stampa desiderata.

Tripudio di trippe

Domenica 21 novembre presso la Casa del Popolo di Querceto (via Napoli 79, 50019 Sesto Fiorentino, Firenze) si terrà il "Tripudio di trippe 3" il cui ricavato sarà devoluto all'ospedale pediatrico Mayer di Firenze. Il menù prevede antipasti a base di testina, trippa, arrosto, crostini con patè di trippa, quindi zuppa di centopelli al rosmarino come primo piatto, trippa con funghi porcini, lampredotto con cipolle (la cosiddetta Francesina) come secondi. La prenotazione è obbligatoria e va effettuata allo 055.421.74.21 specificando quanti menù di trippa e quanti "menù boccucce (dicesi "boccucce" chi non è avvezzo alle delizie del quinto quarto). Il prezzo di questo pranzo benefico per chi ama trippa e frattaglie è di 20 Euro (sconti per bambini).

giovedì 18 novembre 2010

Trippa ...e sono abbracci!


Una pubblicità d'epoca della "Trippa all'italiana" della Simmenthal
in offerta speciale a 280 lire a confezione per il marito con appetito.

mercoledì 17 novembre 2010

Trippa e lampredotto ai Gigli

Dal blog Campi Bisenzio Notizie riporto l'articolo "Il Bersagliere ai Gigli – Un trionfo di roventini, budelline e lampredotto" che segnala un appuntamento con trippa e lampredotto al centro commerciale I Gigli per tutto novembre e dicembre:
Lo storico "Il Bersagliere" che contraddistingue la classica cucina campigiana, porterà le specialità dei più tipici “mangiari di strada” della nostra tradizione all’interno del centro commerciale I Gigli in via del tutto straordinaria, nelle domeniche di novembre e dicembre oltre che il 24 dicembre. Roventini (ovvero crepes di sangue di maiale con erbe aromatiche), trippa e lampredotto, budelline di maiale lessate e cotte con il cavolo, francesina (uno stufatino di lesso di vitellone ricotto con le cipolle rosse) saranno queste alcune delle specialità dell’arte culinaria popolare della Piana fiorentina che Sergio Ballerini detto “Il Bersagliere” porterà all’interno del centro commerciale I Gigli. Nelle domeniche fino al 24 dicembre il furgone de "Il Bersagliere" stazionerà nella Corte Lunga de I Gigli dalle 9 alle 22 per servire i più tradizionali “mangiari di strada” della tradizionale locale oltre alle specialità alla piastra. "Il Bersagliere" era il negozio aperto, nel 1988, da Sergio Ballerini nella centralissima piazza Fra’ Ristoro a Campi Bisenzio. Il negozio era diventato un punto di riferimento per gli appassionati di una cucina povera ma piena di risorse. Nel 2008 Ballerini chiuse il negozio per dedicarsi all’attività di vendita ambulante con furgone attrezzato. La stessa struttura che si potrà trovare all’interno de I Gigli.

lunedì 15 novembre 2010

Tubercolosi? Paralisi? Trippa.

Secondo un dizionario medico polacco del 1844 i bagni di trippa potevano avere effetti terapeutici nel curare i casi disperati di atrofia mesenterica (una malattia tubercolare) e la paralisi. Su TroppaTrippa.com l'articolo completo con la riproduzione delle pagine del volume.

domenica 14 novembre 2010

Trippa all'Antica Sagra di San Nicolò

A Ponti sul Mincio, in provincia di Mantova, si terrà domenica 5 e lunedì 6 dicembre l'Antica Sagra di San Nicolò. Presso gli stand della manifestazione, che saranno aperti a mezzogiorno e mezzo presso la Cascina Pelizzer, sarà possibile degustare un menù a base di trippa ed altri piatti tradizionali come ossi de porsel, codeghin con pearà, codeghe coi fasoi oppure baccalà con polenta ad un prezzo popolare di 10 Euro (bevande escluse). Ricchissimo di eventi il programma delle due giornate della sagra che prevede visite alla locale centrale termoelettrica, gare di briscola, tombola, Vespri e Santa Messa nell'antica pieve, musica dal vivo e ballo liscio, risottata gratuita di mezzanotte, e grande spettacolo pirotecnico di chiusura. Il ricavato della manifestazione verrà destinato alla ristrutturazione della chiesetta di San Nicolò.

venerdì 12 novembre 2010

Bagni di trippa a Boston

Dopo Napoleone e Paul Scarron, ecco un'altra segnalazione degli effetti benefici dei bagni di trippa, apparsa su un articolo del 1911 che ripropongo in versione integrale sul sito di TroppaTrippa.com.

giovedì 11 novembre 2010

Le fioriere del trippaio

Possiamo finalmente dormire sogni tranquilli: dopo quasi un anno, l'associazione inglese Pudsey in Bloom ha finalmente comunicato che le vasche del trippaio locale - di cui ci eravamo occupati a dicembre del 2009 - hanno trovato la loro collocazione finale come fioriere nel giardino di Lowtown. Il trasporto di questi ingombranti reliquie di un passato neanche tanto remoto non è stato dei più facili, come documentano le numerose foto pubblicate sul blog di Pudsey in Bloom, ma un pezzo di storia locale è stato salvato dall'oblio con una riconversione "ecologica" che è andata ad impreziosire la piccola cittadina dello Yorkshire.

mercoledì 10 novembre 2010

Zuppa di trippa, salsiccia e patate

Leonardo Romanelli ha pubblicato sul suo blog "Quinto quarto" una ricetta per una zuppa di trippa, salsiccia e patate, che qui ripropongo:
Ingredienti per 6 persone: 500 g di trippa di vitello, 1 cipolla bianca, 1 carota, 1 costola di sedano, 1 spicchio di aglio, un mazzetto di prezzemolo, 1 peperoncino, 100 g di salsicce, 300 g di patate, 1 litro e 1/2 di brodo di carne, 1 dl di olio extravergine di oliva. Tritare finemente la carota, il sedano e la cipolla e farli rosolare in una casseruola con l'olio, salando e pepando in abbondanza. Unire in seguito l'aglio schiacciato ed il peperoncino e portare a completa rosolatura. Aggiungere la trippa tagliata a listerelle, farla insaporire qualche minuto, quindi bagnare con vino bianco. Appena la parte alcolica è evaporata, unire le salsicce sbriciolate e le patate tagliate a cubetti, far insaporire ancora, quindi bagnare con il brodo ben caldo. Portare a cottura, unendo alla fine del prezzemolo tritato. Si può servire con fette di pane tostato.

martedì 9 novembre 2010

Birra oggi, menudo domani

Mancano solo due giorni allo scadere dell'offerta per l'acquisto di una maglietta per gli amanti della zuppa di trippa alla messicana: su eBay è infatti in corso un'asta online nella quale vengono offerte magliette nuove con una scritta in inglese che recita "Cerveza today, menudo tomorrow" ("Birra oggi, menudo domani") della ditta Creative T-Shirts. Ve ne sono otto, in tutte le taglie, a disposizione di chi volesse provare ad accaparrarsi questo ambito indumento. E se magari non fate in tempo, o le quotazioni dovessero impennarsi oltre le cifre che sentite di potervi tranquillamente permettere, non vi preoccupate: di magliette dedicate alla trippa ce ne sono sempre tante altre.

giovedì 4 novembre 2010

Guida mondiale della trippa

Il sito FoodSpotting offre ai propri utenti (oltre mezzo milione) un servizio di geolocalizzazione che permette la segnalazione, sia tramite computer che telefono cellulare, delle specialità culinarie scoperte nei vari ristoranti in giro per il mondo. Rigorosamente in inglese, basta caricare una foto ed indicare l'indirizzo del locale per condividere con altri appassionati della buona cucina i propri piatti preferiti. Non potevo dunque esimermi dal creare l'infrastruttura di quella che mi auspico diventi presto una guida mondiale alla trippa. La neonata iniziativa elettronica si chiama "Tripe!", ed è aperta alla collaborazione di tutti. La prossima volta dunque che andate al ristorante ed ordinate un piatto di trippa, vi invito a scattare una foto ed a contribuire ad allargare questa guida internazionale ad uso e consumo di chi ama la trippa anche se è troppa.

mercoledì 3 novembre 2010

Tofu e trippa

In occasione della seconda rassegna del cinema giapponese a Firenze si terrà un incontro tra le condotte Slow Food di Firenze e di Harima (Giappone). Quale migliore opportunità, per suggellare questo scambio, di una cena conviviale in cui le due cucine possono dare il meglio di sé? Venerdì 12 novembre 2010 la delegazione di Harima, oltre a visitare l’azienda agricola biologica La Talea ed a tenere un laboratorio sul tofu (il formaggio ottenuto dal latte di soia), preparerà parte dei piatti della cena, mentre a rappresentare Firenze ci saranno specialità a base di frattaglie cucinate dai trippai fiorentini: crostini di poppa e con crema di trippa, zuppa di centopelli, trippa alla fiorentina. Il laboratorio sulla preparazione del tofu si terrà alle ore 18 e la cena alle ore 20,30 presso l'Antico Ospedale del Bigallo, in via del Bigallo e Apparita, a Bagno a Ripoli (Firenze). Il costo per le due iniziative è di 25 Euro per i soci Slow Food e di 30 Euro per i non soci (per chi sceglie il solo laboratorio il costo è di 5 Euro). Maggiori informazioni e prenotazioni scrivendo ad info@slowfoodfirenze.it oppure telefonando al 346.789.7691.

venerdì 29 ottobre 2010

La trippa di Paul Scarron

Solleticato dall'aver scoperto che Napoleone faceva il bagno nella trippa, ho continuato nelle ricerche ed ho trovato che quasi due secoli prima, lo scrittore francese Paul Scarron - autore del "Roman comique", una delle opere più pittoresche tra i romanzi realistici del Seicento - faceva lo stesso, confidando nelle proprietà curative del quinto quarto. L'articolo completo lo trovate qui su TroppaTrippa.com.

Trippa al Bar Rosetum di Milano

Lunedì 1 novembre a partire da mezzogiorno, presso il Bar Rosetum, che si trova a Milano in via Pisanello, 1 sarà possibile gustare la trippa, mangiandola in loco o di acquistandone una o più porzioni da asporto. Questa del Bar Rosetum è un'iniziativa che si ripete solitamente tutte le domeniche ma, in questa occasione di festa, viene riproposta anche di lunedì. Non si cucina sempre la trippa ma a rotazione anche altri piatti della tradizione culinaria milanese. "L'occasione precedente in cui abbiamo preparato la trippa" - segnalano gli amici del Bar Rosetum - "è stato il 26 settembre scorso: in quella circostanza ne abbiamo preparati ben cinquanta chilogrammi!". Maggiori informazioni possono essere richieste telefonando allo 02/48715999 oppure anche consultando la pagina elettronica del Bar Rosetum su Facebook.

martedì 26 ottobre 2010

La trippa di Napoleone

Su TroppaTrippa.com ho recentemente pubblicato un breve resoconto sulle insolite abluzioni del fratello dell'Imperatore di Francia: la storia riporta infatti che Luigi Bonaparte, futuro re d'Olanda, facesse bagni nelle tripes. Tutti i dettagli nell'articolo La trippa di Napoleone.

Risotto con il lampredotto

Dopo la ricetta delle mafaldine al ragù di lampredotto e dell'insalata di centopelli e cipolla rossa di Tropea, la cuoca Daniela, nel suo blog IdeeRicette.it ci propone quella semplicissima per un risotto asciutto con il lampredotto, che qui ripropongo:

Ingredienti per 2 persone: 300 grammi di lampredotto bollito, brodo del lampredotto (o in alternativa brodo vegetale), 200 grammi di riso, 1 cipolla, 1 carota, 1 costa di sedano, prezzemolo, sale, pepe, parmigiano. Pulite e lavate carota, sedano, cipolla e prezzemolo. Tritate il tutto con l'aiuto del mixer. A questo punto mettete il trito in una padella capiente con un po' di olio. Mentre fate rosolare il trito di odori prendete il lampredotto e tagliatelo a striscioline. Fate finire di appassire il trito di odori con un po' di acqua, quindi aggiungete il riso e fatelo tostare. Aggiungete un romaiolo di brodo caldo quindi mettete in padella anche il lampredotto a pezzetti. Mescolate, continuate la cottura aggiungendo brodo caldo e mescolando. Quando il riso è quasi cotto fate ritirare il brodo. Aggiungete il parmigiano quindi mescolate, regolando di sale se necessario. Impiattate e servite spolverizzando con pepe secondo gradimento! Buon appetito!

mercoledì 20 ottobre 2010

Fiera dei Santi e Cisrà a Dogliani

Dal 30 ottobre al 7 novembre 2010 l'Assessorato Turismo e Cultura del Comune di Dogliani (tel. e fax 0173.70210), in provincia di Cuneo, invita gli amanti della buona tavola a visitare la colorata Langa autunnale, tra le cangianti vigne del Dogliani D.O.C.G. e del Dolcetto D.O.C., alla riscoperta dei forti sapori della cucina tradizionale. Questo appuntamento, che un tempo concludeva l'annata agricola, culminerà il 2 novembre con la tradizionale Fiera dei Santi e l'immancabile cisrà, la zuppa di trippa e ceci realizzata secondo un'antica ricetta e distribuita sotto la suggestiva ala mercatale coperta dalle 9 di mattina fino a mezzogiorno: nella piazza Confraternita di Dogliani Borgo verranno offerti bollenti piatti di questo tradizionale piatto che anticamente veniva distribuito dalla Confraternita dei Battuti alle genti di Langa che si recavano a Dogliani in occasione della Fiera. Da piatto povero, fatto con i "mezzi ceci", cioè quelli che non potevano essere venduti, la cisrà è oggi un primo molto ricercato e piuttosto raro. Ma non è solo il 2 novembre che si potrà gustare la trippa: dal 25 ottobre i ristoratori locali proporranno menù a base di quinto quarto utilizzando i tagli poveri nella cucina di Langa, mentre dal 30 ottobre al 7 novembre la cisrà sarà il piatto principale della settimana gastronomica organizzata dai ristoranti doglianesi a fianco di altre squisitezze della migliore tradizione locale per riscoprire e riportare in auge gli antichi sapori di Langa.

sabato 16 ottobre 2010

A tutta trippa 2010

"A tutta trippa", la manifestazione enogastronomica così scherzosamente denominata, è giunta alla settima edizione e si terrà a Barolo (Cuneo) domenica 31 ottobre. Anche quest'anno l'evento non deluderà le aspettative di coloro che desiderano assaporare questo gustoso piatto nell'ambito di una sagra che vede in prima linea il macellaio del paese, Franco Sandrone, quale custode della preziosa ricetta del minestrone o "zuppa di trippa", uno dei simboli della tradizionale dieta langarola. Si potrà trovare la "regina" della giornata sui banchi d'assaggio anche sotto forma di insaccato, il salame 'd tripa 'd Muncalé. Queste specialità faranno parte del menù del pranzo che si potrà consumare comodamente seduti in piazza. Le tradizioni secolari di grandi vini e le ricette di trippa lavorata o cucinata secondo antichi procedimenti sabaudi, contribuiscono a consolidare ogni anno di più il gemellaggio enogastronomico fra Barolo e Moncalieri, tanto è, che quest'anno la Confraternita dla Tripa 'd Moncalé ha deciso di aprire proprio a Barolo il suo XLI Anno Accademico, sabato 30 ottobre con la cena aperta a tutti di "Gran Galà della Trippa" presso la cantina Sylla Sebaste di Barolo (prenotazioni allo 0173.56266 oppure al 339.7318100). La giornata di domenica 31 ottobre si aprirà alle ore 9.30 presso le cantine dei Marchesi di Barolo con l'arrivo delle autorità, commendatori d'onore, rappresentanze sodalizi enogastronomici, ospiti ed amici. Seguirà la solenne cerimonia d'inaugurazione dell’Anno Accademico, cui parteciperà la Famija Albeisa nella persona del suo presidente Giovanni Bressano che introdurrà l'intervento del socio Giancarlo Ricatto sul tema della "Importanza delle Confraternite nella salvaguardia e promozione delle tradizioni enogastronomiche del territorio piemontese". Colazione a base di trippa e sfilata per le vie del paese con l'accompagnamento della Filarmonica di Moncalieri. Nel contempo la festa della trippa prosegue nelle piazze di Barolo, dove a completare il menù si potranno gustare formaggi, salumi d.o.p., salsiccia in umido, pane prodotto con svariate farine, acciughe, olio extravergine Taggiasco ed infine i classici torroni del Gallo ed i dolci a base di nocciola. Non mancheranno le castagne, che arriveranno dall'Alta Val Tanaro di Garessio e saranno preparate dai "mundajè" del Consorzio di valorizzazione. La ricchezza e la qualità dei cibi sarà posta in risalto dai vini del paese e dal Barolo di Barolo. Il desco sarà accompagnato dal concerto, offerto dal bar Antico Caffè e dal bar Divin Cafè, di "Doriano e i suoi crackers", che eseguiranno brani revival ed attuali. L'occasione sarà buona anche per conoscere gli equipaggi delle mongolfiere monoposto nel corso del pranzo in piazza. Domenica pomeriggio, meteo permettendo, dopo l'assegnazione del simbolico trofeo "Memorial Paolo Contegiacomo" e sino a sera una mongolfiera ancorata in piazza Colbert, farà provare l'ebbrezza di una mini salita verso l'alto ai grandi e soprattutto ai bambini. In questa giornata saranno inoltre festeggiati i primi 50 giorni di vita del Museo del Vino. Il museo racconta il mondo del vino in un contesto innovativo ed originale - dalla storia, alla cultura, dalle arti alla religione, dall’alimentazione al costume - e si affianca all'Enoteca Regionale del Barolo dove all'interno delle antiche cantine marchionali, si trova una vasta gamma di etichette ed annate del celeberrimo vino. Il disegno della locandina che rappresenta il connubio trippa e mongolfiere, è stato realizzato dall'artista Rocco Forgione, che nel suo immaginario ha creato un "vaporoso" collegamento tra le macchine volanti ed il tipico piatto autunnale delle Langhe.

lunedì 11 ottobre 2010

Trippa and soda

Poco meno di nove tonnellate di trippa bovina sbiancata attraverso una soluzione di acqua e soda caustica sono state sequestrate dai carabinieri del N.A.S. di Parma in una ditta del Modenese che lavorare la carne proveniente da macelli delle province di Milano, Verona e Brescia. Il titolare dell'azienda, un imprenditore modenese di 46 anni, è stato denunciato. Sul "grave episodio di tentativo di frode alimentare nei confronti di aziende e consumatori" è intervenuta il sottosegretario alla Salute, Francesca Martini, che si è complimentata per il sequestro ed ha affermato "non intendiamo tollerare che venga messa a rischio la sicurezza alimentare del nostro Paese ed il sistema economico dei produttori seri della filiera agro-alimentare per cui l'Italia è riconosciuta come eccellenza nel mondo". Fonte: Apcom.

sabato 9 ottobre 2010

Quanta trippa!

Secondo il calcolatore mondiale di Poodwaddle.com, che permette di seguire in tempo reale un numero impressionante di statistiche, dall'inizio del 2010 a tutt'oggi sono state macellate oltre 228.000.000 mucche. A quindici chili di trippa per capo di bestiame, ce n'è da accontentare tutti.

Sagra della trippa a Passerano Marmorito

La Proloco di Passerano Marmorito, località piemontese in provincia di Asti, organizza domenica 24 ottobre 2010 la settima edizione della Sagra della trippa. Il programma prevede anche un mercatino di prodotti tipici e di artigianato, una mostra di quadri, l'anteprima di "Libro in festa", trattori d’epoca Testa caùda, animali delle cascine locali, motoveicoli di rilevanza storica e scivolo gonfiabile per più piccoli. Lo stand enogastronomico al coperto, che apre a mezzogiorno, propone antipasti (affettati misti, cotechino e purè, lingua in salsa, peperoni in salsa tipica, salame di trippa), minestrone di trippa, pasta alla boscaiola, spezzatino di trippa, patatine e dolci casalinghi; il tutto preparato dalle casalinghe di Passerano ed annaffiato dal buon vino delle colline circostanti premiato alla Douja D'Or 2010. Il pomeriggio prosegue con lo spettacolo di tamburini e sbandieratori del rione San Lazzaro di Asti, esibizione di gruppo country con Lucy, passeggiata “da Passerano… a Marmorito”, musicisti itineranti per le vie del centro storico, Incanto del tartufo. Funzionerà un servizio navetta gratuito con partenza dalla frazione Boscorotondo. La sagra si chiuderà con volo di palloncini.

giovedì 7 ottobre 2010

Trippa alla romana per i leghisti

ROMA - Rigatoni con sugo di coda, coda alla vaccinara e trippa alla romana, contornata da cicoria di campo, olio, aglio e peperoncino, Frascati Doc come vino da parte romana; polenta invece in salsa leghista e lambrusco dell'Emilia. È finita con una "magnata" all'insegna del "volemose bene" lo scontro tra Roma e il nord leghista, iniziato una settimana fa da una sgradevole smargiassata di Umberto Bossi che aveva decrittato l'acronimo S.P.Q.R. come "Sono Porci Questi Romani", scatenando le solite infinite polemiche, le retromarce, le male interpretazioni, le scuse. Stavolta, però, s'è finito in grande e davanti a Montecitorio la politica italiana s'è incontrata per una bella "magnata", tanto per confermare la vox populi. C'erano tutti o quasi: il sindaco Alemanno, la presidente del Lazio Polverini, lui, il senatur Umberto Bossi, e poi il presidente del Veneto Zaia, il ministro La Russa, l'altro ministro Calderoli, e tanta, tanta gente. Qualcuno, accorso per partecipare al "magna magna", altri, per contestare l'incontro che ha poco di politico e molto di "popolaresco". Lo chef romano, Mimmo del ristorante Mattarelli a Testaccio, ha detto: "Vogliamoci bene, penso che questa sia una riappacificazione, anche se ogni tanto le battute le facciamo anche qui a Roma". Villiam Pellacani da Cavezzo, in provincia di Modena, non la pensa proprio uguale: "Per raggiungere la Padania libera dobbiamo fare di necessità virtù. La cosa più buona è l'indipendenza della Padania. A noi sta bene la Padania indipendente e Roma indipendente, poi tra vicini ci si può dar anche la mano". Alla fine, vien da chiedere: anche stavolta, chi paga?


Fonte: Articolo "Tra Bossi e Roma finisce in magna magna" di Pier Paolo Flammini, apparso sul quotidiano d'informazione "Riviera Oggi" il 6 ottobre 2010.

mercoledì 6 ottobre 2010

Trippa in cascina

Venerdì 1 ottobre è cominciata la serie di appuntamenti gastronomici presso l'agriturismo Cascina Smeralda di Pontestura (Alessandria). L'iniziativa, alla sua sedicesima edizione, va sotto il nome di "Autunno in cascina" e per venerdì 8 propone una serata a base di trippa con il seguente menu a prezzo fisso di 30 euro: pancetta all'aglio e coppa con crostino al pepe, trippa in insalata con borlotti e cipolla di Tropea, salame cotto caldo, risotto delicato ai ceci, trippa in padella con cipollotti d’Ivrea, crostata di fichi ed albicocche caramellate alle mandorle, il tutto accompagnato da vini Barbera e Grignolino. Gli altri appuntamenti del venerdì saranno dedicati a funghi (15 ottobre), formaggi (22 ottobre), bollito (29 ottobre), tartufo (5 novembre), polenta (12 novembre), bagna caoda (19 novembre) ed infine selvaggina (26 novembre). Per prenotazioni ed informazioni telefonare allo 0142.466275 o al 348.8860315.

martedì 5 ottobre 2010

Trippa e caldarroste

Domenica 10 ottobre la Pro Loco di Spino d'Adda organizza presso la Cascina Carlotta (tel. 339.59.53.221) la Festa delle caldarroste, della trippa e della torta Bertolina, tradizionale appuntamento autunnale per trascorrere un pomeriggio all'aperto, in allegra compagnia. La festa si apre a mezzogiorno con trippa e pizzoccheri. Ricco il programma del pomeriggio, con musica e danze, ed ovviamente caldarroste, vin brulé o sangria, salamelle ed altro, a partire dalle 14,30. Alle 15 concorso della torta Bertolina aperto a tutti (la Bertolina è una torta a base di uva americana, dal sapore di fragola, tipica della zona cremasca). Alle 16 spannocchiatura del granoturco nel cortile della cascina, con attrezzature d'epoca. Spino d'Adda si trova in provincia di Cremona sulla strada statale 415 Paullese a metà strada tra Milano e Crema.

giovedì 30 settembre 2010

Più auto, più trippa

Secondo il quotidiano "Meat Trade News Daily" il valore delle frattaglie negli Stati Uniti d'America è cresciuto quest'anno del 12% rispetto a quello del 2009. Uno dei motivi? La ripresa economica, che ha portato ad un incremento nella vendita delle automobili e di conseguenza ha aumentato la richiesta per i sedili in pelle. Responsabili del cambiamento nel prezzo del quinto quarto anche la rieducazione dei gusti dei consumatori (che hanno imparato ad apprezzare maggiormente la trippa) e la crescita delle esportazioni dei sottoprodotti di macelleria verso i mercati della Russia e del Medio Oriente.

venerdì 24 settembre 2010

La trippa padovana vince in casa

"Ha vinto chi giocava in casa, come è giusto che sia per la cucina con prodotti a km 0, ovvero di provenienza locale. Ma possiamo ben dire che ha vinto la cucina del Veneto, anzi, quella delle province venete, con i suoi prodotti tipici, le sue specialità ed i grandi maestri dei tanti ristoranti disseminati sul territorio". È il commento dell'assessore regionale all'agricoltura Franco Manzato, fuori podio al termine del concorso "Km 0 raccomandato in cucina", che lo scorso 16 settembre all'Antica Trattoria Ballotta di Torreglia, in provincia di Padova, ha visto avvicendarsi a tavola sette pietanze, una per ciascuna provincia veneta, proposta dall'insolita abbinata politico-ristorante. Ha vinto la trippa padovana, presentata dal presidente del Consiglio Regionale Clodovaldo Ruffato per la politica e dall'Antica Trattoria Ballotta di Torreglia per il cuoco. Per la precisione si trattava di zuppa di trippa con fagioli dall'occhio del Castellano. Il secondo posto è andato al coniglio del Polesine (tocchetti di coniglio d'autunno con polenta di mais bianco perla, politico Graziano Azzalin e Trattoria alla Rosa di Adria); il terzo all'agnello dell'Alpago per Belluno (lombetto di agnello dell'Alpago ai sapori d'autunno, Dario Bond e Ristorante alle Codole di Canale d'Agordo). Quarti a parimerito gli altri piatti a cavallo fra tradizione e innovazione: il veronese timballino di zucca su fonduta di formaggio Monteveronese DOP, con granella di nocciole e tartufo nero della Lessinia preparato dal ristorante Tregnago di Montecchia di Crosara, orfano del politico Davide Bendinelli trattenuto altrove da impegni istituzionali; il vicentino risotto con sedano di Campese mantecato allo stracchino del Grappa, di Raffaele Grazia e del ristorante Al Pioppeto di Romano d’Ezzelino; il veneziano filetto di branzino della laguna all'uva di Mazzorbo con pomodoro del Cavallino confit, patata al vapore con emulsione di rucola, di Pietrangelo Pettenò e del ristorante Marco Polo di Mestre; il trevigiano dessert follino di farro con zucca legenaria e miele del Grappa su crema di Torchiato di Fregona, di Franco Manzato e del ristorante Teatro dei Sapori di Castelfranco Veneto. "La varietà e la concorrenza dei territori" - ha ribadito Manzato - "hanno davvero onorato la tavola, dimostrando che sono anche fattori di coesione e di identità culturale". La serata è stata coronata da altri numerosi micro-eventi all'insegna della biodiversità, della tutela dell'ambiente e del divertimento.

giovedì 23 settembre 2010

Insalata di trippe

Ripropongo volentieri la ricetta di insalata di trippe miste (gola, riccetto, castagnetto e gentile) con pomodorini, basilico e cipollotto apparsa sul blog "La piccola casa" che ringrazio per l'autorizzazione:
Ho preparato spesso in passato le trippe, trovo siano un piatto gustoso e semplice da cucinare, appena acquistate generalmente son pronte già da utilizzare per semplici e gustose insalate oppure possono essere cucinate per altre gustose ricette. In questo caso ho optato per una ricetta veloce e saporita, una semplice insalata di trippe miste: la gola gustosa e rotonda, il morbido riccetto e la saporita gentile così come il croccante castagnetto, sono nomi locali e non saprei come vengono identificati in altre regione italiane. Ho quindi unito del cipollotto, del profumato basilico e dei gustosi pomodori ciliegini, il tutto condito con un buon olio extravergine d'oliva toscano. Un piatto semplice e veloce da preparare, ottimo sia come antipasto che come secondo, oppure - perché no? - come accompagnamento ad un buon aperitivo. Ecco quindi la ricetta per preparare questa ottima insalata di fine estate a base di trippe miste e verdure fresche.

Ingredienti per due persone: 400 grammi di trippe miste (gola, riccetto, castagnetto, gentile), due o tre cipollotti, alcune foglie di basilico fresco, una decina di pomodorini ciliegini, sale, olio extravergine di oliva (ottimo quello toscano).

Lavare e tagliare a spicchi i pomodorini ciliegini, lavare e tagliare a rondelle i cipollotti, lavare delicatamente il basilico e spezzettarlo grossolanamente con le mani, unire il tutto insieme alle trippe e condire con olio di oliva extravergine e sale, a piacere alcune gocce di tabasco. Mescolare bene e servire al centro del piatto. Buon appetito a tutte e tutti, e buon autunno!

sabato 18 settembre 2010

Cioccolatini alla trippa

Prendendo spunto dal reality show televisivo "I'm a celebrity, get me out of here!" ("Sono una celebrità portatatemi via di qua!") in una puntata del quale i concorrenti vip dovevano cimentarsi nell'assaggiare quei bachi chiamati witchetty grub che gli aborigeni australiani considerano una prelibatezza, il prossimo 19 novembre usciranno in Inghilterra dei cioccolatini bianchi a forma appunto di larva. Nella confezione, in pre-vendita a poco meno di 6 sterline, ci sono dieci cioccolatini ma con la sorpresa: sette sono ripieni di caramello, gli altri tre sono al sapore di trippa, cosa che abbiamo visto le celebrità non apprezzano. Chi li compra o li riceve in regalo può quindi cimentarsi in una divertente "roulette russa" nella quale al ribrezzo di un bonbon a forma di larva si aggiunge il rischio di scegliere quello dal sapore insolito. I cioccolatini alla trippa sono prodotti da Paladone.

mercoledì 15 settembre 2010

La trippa nel futuro del popolo

In anteprima sul blog di TroppaTrippa, il logo della nuova maglietta in vendita nel Tripe Store al prezzo di 20 dollari dal titolo "Tripe in the People's Future" (La trippa nel futuro del popolo) realizzata secondo un design che ricorda da vicino i manifesti della propaganda comunista cinese.

martedì 14 settembre 2010

Sagra della castagna e della trippa

Polenta bianca al sugo di porri o polenta gialla al sugo di funghi? O meglio ancora, trippa e poi caldarroste a volontà? Non c'è che l'imbarazzo della scelta alla Sagra della castagna e della trippa, che il Comune e la Pro Loco Val di Neva di Erli (Savona) organizzano per sabato 25 e domenica 26 settembre presso il campo sportivo. Oltre alla trippa ed alla polenta sarà possibile gustare anche tomini alla griglia, salsicce alla piastra o coi fagioli e spiedini, il tutto allietato da un accompagnamento musicale dal vivo.

Lady Gaga ci fa un baffo!

Pare che il pubblico sia rimasto visibilmente scioccato dopo l'apparizione di Lady Gaga alla cerimonia degli MTV Video Music Awards dello scorso 12 settembre a Los Angeles. La popolare cantante americana indossava infatti un vestito fatto di carne cruda realizzato dallo stilista Franc Fernandez. Non è la prima volta che Lady Gaga si veste di vacca: già nell'edizione giapponese di "Vogue Hommes" la cantante era stata fotografata dal noto Terry Richardson con addosso un bikini bovino.



Per la creazione dell'insolito abito, che apparentemente non macchiava né aveva un odore particolarmente forte, Fernandez ha acquistato venticinque chilogrammi di manzo argentino dal macellaio di famiglia ed ha realizzato il pesante capo di abbigliamento (circa venti chili) cucendolo direttamente su un corsetto, nell'arco di due giorni durante i quali il "tessuto" è stato più volte refrigerato. Lady Gaga indossava anche un paio di calzature avvolte nel filetto, e tenute insieme da spago da forno. Molto più di classe sarebbe stato indossare trippa, ed i precedenti - va ricordato - non sarebbero mancati, vista l'ampia scelta di indumenti di trippa come vestiti, girocolli e pure reggiseni!

lunedì 13 settembre 2010

Julia Roberts mangia trippa sul set

Il 17 settembre uscirà nelle sale italiane il film "Mangia Prega Ama" ("Eat Pray Love") con Julia Roberts come protagonista. La popolare attrice statunitense, come si legge nell'articolo "Julia e il cibo made in Italy" apparso sul Corriere della Sera di oggi, non ha avuto problemi a cimentarsi sul set con abbondanti porzioni di trippa al sugo:
Del suo amore per la pizza napoletana ha parlato lei stessa appena un mese fa. Del fatto che sul set abbia dovuto abbuffarsi di trippa per esigenze di scena parla invece ora Luca Argentero, che con lei ha lavorato nel film "Mangia Prega Ama". Julia Roberts, insomma, ha avuto più di un incontro ravvicinato con il cibo made in Italy. E lo conferma il giovane attore italiano in una intervista sul numero di "Tv Sorrisi e Canzoni" in edicola martedì. "Di Julia Roberts" - racconta Argentero - "ho avuto solo il meglio. Confesso che mi aspettavo divismo e distanza, invece ho trovato una grande professionista, che ha obbedito al regista senza batter ciglio, persino quando ha dovuto mangiarsi chili di trippa al sugo bollente alle otto di mattina".

venerdì 10 settembre 2010

Trippa alla piandirocchina

Presso gli stand gastronomici della Festa mare e monti, in programma nella frazione Pian di Rocca di Castiglione della Pescaia (Grosseto) da venerdì 10 a sabato 11 settembre, oltre ai piatti di carne e pesce tipici del territorio, sarà possibile gustare anche la tradizionale trippa alla piandirocchina. E sarà come mangiare in famiglia: le pietanze verranno infatti accuratamente preparate dalle casalinghe locali secondo le ricette tramandate di generazione in generazione, e non professionisti della ristorazione. Gli stand apriranno alle ore 19. L'incasso della manifestazione sarà devoluto ai progetti di sostegno e solidarietà dell'Associazione Culturale Pian di Rocca (tel. 333.3690282, 338.9837369) che organizza questa festa: nel mese di ottobre sarà donata pubblicamente una consistente somma in favore dell'AIL per sostenere la ricerca contro linfonomi e mielomi, all'Associazione La Farfalla a sostegno del reparto di Leniterapia dell'ospedale Misericordia di Grosseto, all'Associazione Persone Down sezione di Grosseto ed alla Caritas per il progetto Zero Poverty.

mercoledì 8 settembre 2010

Risotto alla scamorza e lampredotto

Leonardo Romanelli sul suo blog "Quinto quarto" ci ha recentemente regalato un'altra gustosa ricetta, un risotto alla scamorza e lampredotto con ratatouille di peperoni e zucchine, che qui ripropongo:
Ingredienti per 6 persone: 450 grammi di riso, una cipolla bianca, 1 litro di brodo di carne, 100 grammi di burro, 50 grammi di parmigiano, 150 grammi di peperoni rossi, 150 grammi di zucchine, 120 grammi di lampredotto, 1 decilitro di vino bianco secco, 120 grammi di scamorza affumicata, poco origano, 2 decilitri di olio d'oliva, sale fino, pepe nero, 1 decilitro di olio extravergine di oliva. Tritare finemente la cipolla e farla cuocere in padella con metà del burro. Tagliare le zucchine ed i peperoni a cubetti piccolissimi e metterli a stufare in padella con l'olio, insaporendoli con sale, pepe e origano. In una casseruola, con il restante burro, far insaporire il lampredotto tagliato a strisce quindi far tostare il riso. Quando appare trasparente, bagnare con vino bianco e far evaporare. Versare il brodo bollente, unire la cipolla e portare a cottura. Quando il riso è quasi cotto, mantecare con la scamorza e il parmigiano. Servire nei piatti individuali.

domenica 5 settembre 2010

giovedì 2 settembre 2010

Sagra della trippa a Mele

Il Circolo melese del Partito Democratico organizza da venerdi 3 a domenica 5 settembre a Mele, in provincia di Genova, la tradizionale "Settembrata" all'interno della quale viene proposta la Sagra della trippa. L'apertura degli stand gastronomici è prevista alle 19,30 di venerdì presso la tensostruttura adiacente agli impianti sportivi della località Ronco, nell'area denominata "Donne e libertà". Nel corso della sagra sono previste una serata per giovani con i gruppi musicali Moonshiners e SconVoltri, ballo liscio con le orchestre Carmen e Mocambo e letture sceniche sulla Resistenza e la Costituzione. Non mancheranno spettacoli di animazione per i bambini. La sagra si svolge al coperto e dispone di ampio parcheggio gratuito.

martedì 31 agosto 2010

Trippa alla Fiera di San Matteo

Trippa in brodo e trippa alla parmigiana saranno due delle specialità che accompagneranno la tradizionale Fiera di San Matteo, in programma dal 10 al 21 settembre 2010 presso il campo sportivo di Conetta di Cona, in provincia di Venezia. Questa fiera centenaria si svolge nell'ambito della ttradizionale festa di San Matteo, patrono della frazione ed è organizzata dalla Pro Loco di Cona (tel. 338-7465726). Oltre ai due piatti di trippa, il menù propone paella, spaghetti allo scoglio, spaghetti alle vongole, pasta all'amatriciana, pasta al ragù, carne di cavallo in umido, baccalà, fritto misto di pesce, grigliata di carne, la nuovissima rusticana con contorno, torte di produzione artigianale come la pastiera napoletana, la torta ricca, la torta al cocco, e molto altro ancora, il tutto annaffiato dagli ottimi vini locali come il Rabosello o il Prosecco. Da segnalare che lo stand gastronomico rimarrà chiuso la sera di lunedì 20 settembre, mentre sarà aperto anche a pranzo il giorno successivo. La Pro Loco di Cona, sempre sensibile ai problemi attuali, si impegna con il ricavato delle varie manifestazioni organizzate nel corso dell'anno, a sostenere progetti sensibili all'interno del Comune e della realtà locale.

martedì 24 agosto 2010

Una scommessa di due secoli fa

Fra gli articoli che ho recentemente pubblicato su TroppaTrippa.com ve n'è uno curioso che riporta una scommessa avvenuta due secoli orsono in Australia. Meglio mangiare calzini fritti (di un altro) o una giacca di trippa?

venerdì 20 agosto 2010

Sagra della trippa a Novi Ligure

Si è aperta a Novi Ligure, in provincia di Alessandria, la tradizionale Sagra della trippa di agosto. L'evento che si tiene nella frazione di Merella continuerà fino a domenica 22.

È arrivato un bastimento carico di... trippa

Il commercio ha giocato un ruolo di primo piano nell'espansione dell'Impero britannico, secondo la ricerca di Warren Belasco e Roger Horowitz pubblicata con il titolo di "Food Chains - From Farmyard to Shopping Carts". L'esportazione di prodotti alimentari contribuiva a mantenere un legame emotivo tra gli inglesi espatriati e la madrepatria, nonché ad affrettare il processo di colonizzazione culturale, un po' come avviene oggi a livello globale con le catene di fast food. I barilotti da otto libbre di trippa sottaceto non mancavano mai sui vascelli in rotta per le Indie Orientali, Singapore, Australia e le colonie americane. Nell'articolo "È arrivato un bastimento carico di... trippa" su TroppaTrippa.com ho pubblicato una dettagliata ricerca del traffico commerciale coloniale, scoprendo che il primo presidente degli Stati Uniti andava pazzo per la trippa inglese.

giovedì 19 agosto 2010

Trippa con fagioli occhio nero e parmigiano

Almerindo Santucci di San Martino Sannita (Benevento) sul suo blog "La cucina dello stregone" ci regala una deliziosa ricetta di trippa con fagioli occhio nero. Questo tipo di fagiolo, anche detto "dell'occhio" o "con l'occhio", è stato, con i ceci, uno dei primi legumi consumati in Italia, essendo originario del bacino mediterraneo (i fagioli borlotti e quelli rossi vennero importati in Europa da Cristoforo Colombo).
Ingredienti: 700 grammi di trippa fresca, 500 grammi di fagioli occhio nero, 250 ml di sugo di pomodoro, foglie di alloro, foglioline di salvia, 1 ramettino di rosmarino, 2 carote, 2 cipolle piccole, sale, pepe, peperoncino, 1 bicchiere di vino bianco, abbondante formaggio parmigiano. L'area di produzione del fagiolo occhio nero è nel comprensorio dell'alto Sele in Campania, nella zona di Oliveto Citra, alimento ricco di genuinità e proprietà nutritive. I fagioli occhio nero mantengono perfettamente la cottura e si prestano sia in piatti sofisticati che semplicemente ad insalate con il nostro olio extravergine, sale e origano. Lavare bene la trippa, tagliarla a pezzi e lasciarla per una mezz'ora a spurgare in acqua fredda con due foglie di alloro e fettine di limone. In una pentola cuocere i fagioli occhio nero con una foglia di alloro per cinquanta minuti dall'inizio del bollore. In una grossa padella far soffriggere in poco olio la cipolla tritata e la carota a piccoli dadini, la salvia e l'alloro; sfumare con il vino bianco e dopo un poco aggiungere la trippa e lasciarla insaporire per una decina di minuti, quindi versarvi il sugo di pomodoro e mezzo litro di acqua e portare a cottura salando e pepando verso la fine. A questo punto una volta cotti i fagioli versarli nella trippa e continuare la cottura per un altro quarto d'ora. Con un paio di cucchiai di parmigiano mantecare il tutto a fuoco spento, quindi servire in piatto con una bella spolverata di parmigiano, del peperoncino e una bella fetta di pane con un filo di olio extravergine di oliva nostrano. Abbinamento perfetto con un buon bicchiere di Aglianico del Taburno Rosato. Buon appetito e prosit!!!

Cena con trippa alla sudafricana

L'azienda vinicola sudafricana Allesverloren organizza per sabato 21 la cena "Pens & Pootjies" tutta a base di frattaglie, con piatti di trippa bovina, trippa di pecora, trippa di maiale ed intestini di pollo. Le pietanze saranno accompagnate da patate dolci, riso bianco, samp (chicchi di granturco secchi pestati al mortaio) ed insalata, il tutto abbinato ai vini rossi della casa. A seguire verrà servito un dessert tradizionale sudafricano. Il costo di partecipazione è di 135 Rand (circa 15 Euro) a persona, vino escluso, ed è obbligatoria la prenotazione (tel. 022.461.2253). L'azienda Allesverloren si trova nella vallata Riebeek a circa cento chilometri nord est di Cità del Capo, a piedi del Kasteelberg, nel cuore della regione dello Swartland.

Sagra del lampredotto e della trippa a Caiano

Sabato 21 agosto a Caiano, frazione di Castel San Niccolò, in provincia di Arezzo, la Polisportiva Caiano (0575.553003) organizza la Sagra del lampredotto e della trippa. La serata gastronomica si aprirà alle 19,30. L'evento è anche l'occasione per trascorrere una giornata alla riscoperta di un paese di antichi borghi di pietra alle pendici del Pratomagno, immerso nel verde delle foreste del Casentino. Castel San Niccolò trae nome e origini dall’omonimo castello dei Conti Guidi del tredicesimo secolo, uno dei più suggestivi di tutta la zona. Legato da sempre a Firenze e a Fiesole (alla cui diocesi tuttora appartiene), Castel San Niccolò venne amministrativamente unito alla Provincia di Arezzo nel 1859.

giovedì 12 agosto 2010

Concorso Vota la trippa

In occasione della Fiera annuale di San Bartolomeo si disputerà dal 25 al 27 agosto 2010 il concorso "Vota la trippa", una sfida gastronomica tra gli esercenti di Battaglia Terme, in provincia di Padova. L'evento, che può contare sul patrocinio dell'Assessorato comunale alle Attività Produttive (tel. 049.525.162), si prefigge di promuovere la cultura gastronomica a livello locale, di fare conoscere, apprezzare e valorizzare la preparazione, la storia ed il consumo di cibi popolari e di strada quali trippa, musso, baccalà, bisato ed altre pietanze notoriamente riconosciute come appartenenti alla cultura locale. Finalità del concorso è anche la proposizione di ricette nuove o dimenticate della gastronomia italiana, in particolare quelle che utilizzano ingredienti non più nell'uso comune, e comunque la valorizzazione della cucina nazionale.

God save the tripe

Nonostante il Regno Unito vanti una lunga tradizione per quanto riguarda il consumo di trippa, i macellatori bovini inglesi stanno perdendo quote di mercato nel resto d'Europa, ed in particolare in Francia, Spagna, Grecia ed Italia dove il quinto quarto viene tenuto in grande considerazione. Jean-Pierre Garnier, responsabile della Eblex, la società britannica che coordina l'esportazione di carne ovina e bovina nazionale, ha ammesso che la qualità della trippa inglese è inferiore a quella della concorrenza, soprattutto quella proveniente dall'America del Sud, non essendoci una richiesta sufficiente nel Regno Unito da convincere i macellatori ad adottare tecniche di lavorazione specifiche per il mercato straniero. Per il prossimo 8 settembre la Eblex ha dunque in programma una conferenza alla quale prenderanno parte le principali associazioni di categoria, al fine di studiare un approccio che sia al tempo stesso integrato, sostenibile e remunerativo per la lavorazione del quinto quarto, in vista anche di un possibile cambiamento nel marzo del 2011 della legge sui controlli obbligatori per i prodotti a rischio, quegli Strategic Risk Materials (teschio, occhi, cervello e spina dorsale degli animali) responsabili a suo tempo del morbo della mucca pazza. Illustrazione tratta dalla maglietta "God Save The Tripe" in vendita nel Tripe Store al prezzo di 25 dollari.

sabato 7 agosto 2010

Sagra della trippa e del prosciutto a Fimiani

È cominciata ieri a Fimiani di Castel San Giorgio (Salerno) l'undicesima edizione della tradizionale Sagra della trippa e del prosciutto, organizzata come ogni anno dall'Associazione Circolo San Giuseppe. In programma da venerdì 6 a lunedì 9 agosto 2010 la sagra è una delle manifestazioni salernitane più sentite. Il menù propone piatti di trippa alla fimianese (nelle tre varianti: con fagioli, con funghi, o in insalata) assieme ad altre specialità locali, come scamorza alla brace col prosciutto, lagane saltate con ceci e prosciutto, e caponata di pomodori con prosciutto e vino gratuito per tutti. Le serate saranno allietate da buona musica.

venerdì 6 agosto 2010

La trippa me la sorbisco in tazza

Dopo le magliette per gli appassionati di trippa, ecco un altro gadget per chi ama il menudo, la tradizionale zuppa di trippa alla messicana: per 11 sterline (al cambio, circa 13 Euro) un negozio virtuale su CafePress.com ha in vetrina un'ampia collezione di tazze personalizzate, da quella con il classico messaggio "I love menudo" a quelle più curiose che recitano invece "Sto facendo una dieta di menudo" o "Divoratore professionale di menudo". Curioso abbinamento questo, visto che, se pure zuppa, il menudo non si sorbisce in tazza.

martedì 3 agosto 2010

Festa pezzetti te cavallu e trippa

L'Associazione culturale Nuovi Orizzonti organizza da sabato 7 a lunedì 9 agosto 2010 la tradizionale Festa pezzetti te cavallu e trippa a Strudà di Vernole, in provincia di Lecce, una sagra che propone appunto piatti tipici salentini come la trippa al sugo, i pezzetti di cavallo, pittule e bruschette. Da oltre dieci anni, l'associazione Nuovi Orizzonti è impegnata nella valorizzazione e sviluppo del territorio attraverso la riscoperta delle tradizioni popolari comprese quelle culinarie. Come ogni anno la Festa della trippa si ripropone come un trionfo del piatto, cucinato da abili cuoche, che riesce a convogliare a Strudà circa trentamila visitatori. Le serate saranno allietate da musiche del Gruppo Folk 2000 e degli Alla Bua il sabato, degli Zimbaria e dei Rewind la domenica, e dell'Orchestra del Mare e degli Scianari il lunedì. Maggiori informazioni si possono ottenere telefonando al 389.182.54.48.

sabato 31 luglio 2010

Sagra della trippa a Manoppello

La Pro Loco di Manoppello in collaborazione con il gruppo Alpini e con il patrocinio del Comune di Manoppello, dopo lo strepitoso successo dell’anno scorso, organizza dal 31 luglio al 2 agosto la seconda edizione della Sagra della trippa nel centro storico di Manoppello, in provincia di Pescara. Per tutti gli amanti della trippa, l'appuntamento è in piazza Marcinelle. Il menu della sagra prevede anche arrosticini e salsicce, il tutto accompagnato da ottimo vino e birra alla spina. Nell'ambito della manifestazione si tiene anche un mercatino dell’artigianato locale e dell’hobbistica. Tutte le sere musica dal vivo. Il ricavato servirà a finanziare le attività della Protezione Civile Alpini di Manoppello. Maggiori informazioni possono essere richieste allo 085.859.00.03.