venerdì 18 maggio 2018

Tempo d'estate

L'estate è alle porte e nei ristoranti comincia a fare capolino un più sostanzioso assortimento di piatti freddi. Una di queste gradite sorprese è stata una insalata di trippa con verdurine servita da Melomangio (il nome è tutto un programma), ottimo locale di Sesto Fiorentino, in provincia di Firenze, nato come pizzeria ma che offre sul proprio menù anche piatti da bistrot. L'assaggio è stato dunque d'obbligo.



La generosa porzione di trippa tagliata a listerelle, è stata servita con pomodorini, capperi, olive ed una ricca julienne di zucchini, insalata, cavolo cappuccio viola e sedano. Ad accentuarne l'aspetto estivo, la ricetta prevedeva anche la giusta quantità di striscioline di scorza di limone, che hanno conferito al piatto una piacevole quanto insolita nota di gusto e di profumo.

domenica 13 maggio 2018

LampreDisco al Quinoa di Firenze

Sabato 12 maggio a Firenze, nel cortile dietro la chiesa di Santa Maria Maggiore, a due passi dal duomo, si è tenuta l'edizione inaugurale di LampreDisco, iniziativa che ha coniugato simpaticamente l'esperienza dell'aperitivo tardo-pomeridiano con un buffet che offriva deliziosi panini al lampredotto, il tutto accompagnato da un sottofondo musicale orchestrato dal DJ Marco Fiorucci.



La particolarità di questa iniziativa è quella di essere stata promossa ed ospitata all'interno del Quinoa, il primo ristorante a Firenze con un menù 100% senza glutine (e senza rischi di contaminazione) certificato dall'Associazione Nazionale Celiachia, e comunque articolato anche su sapori della tradizione toscana.



Ed il panino al lampredotto, in un panino fresco senza glutine, era delizioso. Il proprietario del Quinoa, Simone Bernacchioni, assieme al vecchio compagno di classe, il trippaio e chef Alessio Farolfi della Boutique della trippa hanno dunque allestito una simpatica serata all'insegna della trippa e del gluten free con un twist particolare. I vini della Tenuta del Buonamico di Montecarlo, e gli aperitivi preparati al momento, hanno fatto il resto.



sabato 12 maggio 2018

Ecco le figurine della trippa



Sono uscite le prime tre figurine della trippa, una nuova iniziativa per divulgare la cultura della trippa e le sue curiosità. Una galleria che mostra quanto pubblicato si trova qui e verrà arricchita in futuro da nuove figurine. Cliccando su ciascuna figurina si accede all'articolo che offre maggiori dettagli sull'argomento legato a ciascuno di questi modesti "biglietti da visita" del quinto quarto.

venerdì 11 maggio 2018

venerdì 4 maggio 2018

Solo domani ricette latino-americane al 50%

Per celebrare la ricorrenza del "Cinco de Mayo" il quaderno "Ricette di trippa dall'America Latina", all'interno del quale si trovano la storia del menudo e numerose ricette messicane, verrà offerto in via del tutto eccezionale a metà prezzo: basta cliccare qui (domani) per non perdere questa offerta della durata di sole ventiquattro ore.

Effetto trippa dietro le quinte

Una serie di fotografie scattate da Sacha Masi di Volterra nella cucina della recente manifestazione di "Effetto trippa" che documenta la preparazione della trippa alla volterrana.

















martedì 1 maggio 2018

Trippa di prima mattina

Sveglia di prima mattina, alle sei e via in Vespa in direzione di Volterra: un paio di ore in sella in solitario, su strade rigorosamente secondarie, immersi nei profumi delle colline toscane che si risvegliano, per non perdersi la colazione a base di trippa alla volterrana che il Circolo Arci San Giusto proponeva già a partire dalle otto, secondo la tradizione che vuole che ogni primo di maggio si ricordi l'usanza degli artigiani alabastrai di "cominciare bene" la giornata.



Le due sale del Circolo erano già piene. Assieme alla ricetta-principe, nell'ambito dell'annuale ricorrenza dell'iniziativa "Effetto trippa", si potevano gustare anche i baccelli col pecorino, e spalla toscana. Fra i commensali numerose coppie di giovani, a dimostrazione di come la memoria storica cittadina continui a trasmettersi con successo alle nuove generazioni.



Abbinata ad ottimo vino rosso locale, la generosa porzione di trippa alla volterrana, calda e fumante ha fatto subito dimenticare le fatiche stradali. Il pane appena sfornato, freschissimo e quasi ancora caldo, ha accompagnato questo gustosissimo piatto, mentre nei locali dell'Arci risuonavano le note dell'inno nazionale russo. E al termine, doverosa, una breve visita in cucina a ringraziare il cuoco.

Manca poco al 5 maggio

Il "Cinco de Mayo" è una festività che si celebra annualmente, come il nome lascia presagire, il 5 maggio. In Messico, e principalmente nello stato di Puebla, la festività ricorda il giorno della vittoria contro le truppe francesi nella battaglia di Puebla del 5 maggio 1862 ed è anche chiamata "El Día de la Batalla de Puebla". In occasione del prossimo 5 maggio, "Ricette di trippa dall'America Latina" - quaderno che propone numerose ricette messicane ed un capitolo dedicato alla storia del menudo - verrà offerto in via del tutto eccezionale a metà prezzo: segnatevi dunque fin da ora l'indirizzo Internet di questa pagina speciale da visitare fra qualche giorno, esattamente il 5 di maggio (non un giorno di più, non un giorno di meno), se non volete perdere questa offerta commemorativa.