sabato 28 marzo 2009

Se sognate di trippa giocate questi numeri

Nella sezione degli articoli su TroppaTrippa.com ho aggiunto una pratica mini-guida all'interpretazione onirica della trippa, dal titolo "Se sognate di trippa giocate questi numeri" che, oltre ad una serie di numeri per il lotto, presenta le opinioni contrastanti di Gustavus Hindman Miller (secondo il quale sognare di mangiare trippa "è foriero di malattie e pericoli") e degli aruspici dell'antica Mesopotamia (per i quali invece sognare di trippa significava che il futuro avrebbe portato tranquillità). Clicca qui per leggere l'articolo completo.

venerdì 27 marzo 2009

Cervello di trippa

Nella sezione degli articoli su TroppaTrippa.com ho aggiunto un testo sul film americano "Il cervello di Frankenstein" che nella versione doppiata in italiano (e solo in quella) cita la trippa. Clicca qui per leggere l'articolo completo.

giovedì 26 marzo 2009

Il lampredotto di Todd English

Il 2 maggio in America, sulla rete PBS, il rinomato chef Todd English (che fra i vari ristoranti che possiede ne ha aperto anche uno insieme a Eva Longoria, una delle protagoniste della fortunata serie delle "Casalinghe disperate - I segreti di Wisteria Lane") tornerà ad essere il protagonista dello show televisivo intitolato "Food Trip", alla sua seconda stagione. Prodotto dalla WGBH, una azienda televisiva pubblica del New England, il primo episodio vedrà English in Toscana alle prese con un tradizionale panino al lampredotto. A questo seguiranno altri dodici episodi di mezz'ora ciascuno, girati con la partecipazione di altri noti chef, in altre località esotiche internazionali come il Perù, la Tailandia ed il Sud Africa.

martedì 24 marzo 2009

Una piccola canaglia

Nella sezione degli articoli su TroppaTrippa.com ho aggiunto un testo sul film americano "Una piccola canaglia" che nella versione doppiata in italiano (e solo in quella) fa riferimento alla trippa in maniera dispregiativa. Clicca qui per leggere l'articolo completo.

sabato 21 marzo 2009

Il trippaio di Vasco Pratolini

Nella sezione degli articoli su TroppaTrippa.com ho aggiunto la descrizione che Vasco Pratolini fa del trippaio nel suo libro "Il quartiere", scritto nel biennio 1943-1944. Clicca qui per leggere l'articolo completo.

Due trippai fra i primi socialisti anarchici di Firenze

Nella sezione degli articoli su TroppaTrippa.com ho aggiunto un estratto dal libro "Le origini del socialismo a Firenze (1860-1880)" di Elio Conti, che indica due trippai fra i primi socialisti anarchici di Firenze. Furono infatti gli strati economicamente e culturalmente meno evoluti del popolo quelli che accettarono con entusiasmo le teorie del Manifesto di Marx ed Engels. Clicca qui per leggere l'articolo completo.

mercoledì 11 marzo 2009

Trippa alla pistoiese

Nella sezione delle ricette italiane su TroppaTrippa.com ho aggiunto la Trippa alla pistoiese, una preparazione tipica toscana, dalla facile realizzazione ma che fa uso di un tipo di pomodoro coltivato nella provincia di Pistoia, il pomodoro stella o pesciatino. Clicca qui per leggere l'articolo completo.

lunedì 9 marzo 2009

Attentato al trippaio di piazza de' Nerli

Riporto l'articolo "I commercianti chiedono le telecamere contro i vandali" di Luisa Pampaloni apparso oggi sul quotidiano gratuito d’informazione "MetroNews", edizione di Firenze:
Il panino al lampredotto torna in piazza de’ Nerli dalla prossima settimana dopo il raid che ha distrutto lo storico chioschino nella notte tra il 18 e il 19 febbraio. Il proprietario Simone Balleggi non si è lasciato abbattere e si è attivato per riprendere la sua attività al più presto: "Il nuovo baracchino arriverà tra quattro mesi, ma riprendo subito a vendere i miei panini". I commercianti e gli abitanti della zona organizzano intanto una cena di solidarietà, il 18 marzo al torrino Santa Rosa alla Rondinella: "Servirà a finanziare una nuova associazione per la difesa di San Frediano" spiega Alfonso della pizzeria Il Tiratoio che ha avuto danni alla saracinesca quella stessa notte. E aggiunge: "Vogliamo chiedere al Comune delle telecamere, una sorveglianza maggiore. Siamo stanchi di tutti questi incendi, i motorini in piazza del Carmine, le vetrine danneggiate. Dobbiamo dire basta". Inizialmente era stato proposto che i proventi della cena andassero al chioschino del lampredotto, ma il diretto interessato dice: "Non trovo giusto che mi prenda io i soldi. La cena è per tutto il rione. In tanti hanno avuto dei danni. Dobbiamo chiedere più sicurezza per tutti". I commercianti escludono che si tratti di vendette: "Nessuno ha mai ricevuto minacce. C’è qualche vandalo che gira tranquillo".

sabato 7 marzo 2009

Non tutto è oro quello che luccica

Non tutto quello che si legge su Internet è vero, anzi. A volte si incontrano articoli di controinformazione, dal tono chiaramente umoristico, come questa curiosa ricetta su come preparare il menudo, trovata sul blog Household Tips, Tricks and Hints, che non solo fa volutamente confusione tra questa preparazione di trippa ed il gruppo musicale portoricano dallo stesso nome (di cui ha fatto parte anche Ricky Martin), ma propone anche una improbabile etimologia latina del nome di questa zuppa messicana:

According to Wikipedia, menudo is a traditional Mexican dish, a spicy tripe soup that released its first album in 1977, entitled "Los Fantasmas". Menudo achieved much success, especially during the 1980s, until they were seasoned with pepper and eaten. Menudo (from the Latin “men-” meaning “menudo” and “-udo” meaning "soup") was introduced to the Americas by Spanish explorer Francisco Pizarro. Shortly after his arrival, he was beheaded by the Incas. To make a delicious menudo to soothe a hangover, you will need the following: 4 or 5 pounds of tripe (fresh tripe is best, but evaporated tripe will work), 14.5 oz can of corn, 14.5 oz can of chile, make-your-own-menudo kit (usually next to the glittered pecans in the grocery store), 4 cloves of garlic, 2 lemons, kosher salt and pepper to taste, 1 cooking pot, 1 rolling pin, 1 electric blender. Puree chile, corn, garlic, and lemons in the blender. Pour into a cooking pot filled with 8 cups of water and bring to a boil. Add menudo mix and kosher salt and pepper to taste. In the meantime, trim as much fat from the tripe as you can. As Groucho Marx would say: “I once trimmed a tripe in my pajamas.” When you’ve got your tripe ready, put it in the blender and frappe. Add it to the menudo pot, cover it, and let it simmer on low heat for at least 4 hours. Free tip: When the menudo is done, you should be able to penetrate the surface of the menudo with a toothpick without it breaking. Enjoy with a warm stack of flour tortillas, matzah, pita bread, bagel or hot dog buns.

lunedì 2 marzo 2009

Lo scacciapiccioni

Riporto un curioso articolo, dal titolo "Lo scacciapiccioni", apparso sul blog ProfStanco - Un altro giorno da descrivere curato da un professore di diritto costituzionale "che scrive un blog che non dovrebbe occuparsi di diritto costituzionale":

Uno dei mestieri più antichi di Firenze è il trippaio. Il trippaio è un banchino appoggiato ai margini di una strada nel quale bolle in continuazione una pentola che cuoce la trippa ed una pentola che cuoce il lampredotto. Sono quasi tutti Apini appositamente attrezzati. Le domande sono: "Condito?" La risposta è sale, dimolto (tuttaunaparola) pepe, salsa verde. Gli eretici aggiungono il piccante. "Bagnato?" La risposta dipende dal vestito. Il panino è sicuramente più buono bagnato, ma altrettanto sicuramente costringe alla tipica posizione del mangiatore stradale di lampredotto: gambe larghe, piegato in avanti, braccia ben lontane dal corpo. Mi piacciono i panini col lampredotto. Il loro tono da Alvaro il laido. Di solito, però, il piacere del lampredotto è turbato dai piccioni che ti beccano fra le gambe gli avanzi del precedente avventore. Oggi ho scoperto un nuovo mestiere. Lo scacciapiccioni. Un rumeno armato di scopa che scaccia i piccioni mentre mangi il panino. Fantastico. Speriamo non faccia la fine dei lavavetri.