giovedì 20 maggio 2010

Mangiare trippa negli Stati Uniti

Nonostante gli Stati Uniti, e più precisamente la Pennsylvania, siano patria della rinomata Pepper pot soup, mangiare trippa in America non è così facile come sembra, visto che la carne negli Stati Uniti è buona, sempre tenera, ed a buon mercato. Il discorso cambia se cerchiamo però la trippa nei locali etnici, che qui peraltro abbondano. Al primo posto vi sono gli onnipresenti ristoranti cinesi che la propongono in versione dim sum (il dim sum è un tipo di cucina della Cina meridionale che comprende una vasta gamma di piatti leggeri in piccole porzioni da accompagnarsi al tè), seguiti dai ristoranti vietnamiti con il phở (una minestra che contiene trippa, basilico, germogli di soia e spaghetti di riso), da quelli messicani che offrono spesso tacos alla trippa e quasi sempre la tradizionale zuppa di trippa alla messicana chiamata menudo, ed infine i ristoranti italiani (o presunti tali) dove è possibile talvolta trovarla al sugo. Per acquistare trippa da cuocere invece l'opzione più valida è quella di andare a colpo sicuro in un supermercato di prodotti asiatici, dove comunque è possibile trovare solo la trippa nella cuffia. Nella foto: "United Steaks" ("Bistecche unite"), opera artistica del fotografo Dominic Episcopo che raffigura una bistecca cruda a forma degli U.S.A. ed il cui titolo fa intelligentemente leva sull'assonanza con "United States" ("Stati Uniti").

Nessun commento: