domenica 3 settembre 2017

Trippa alla Cena brucia’ulo

Lampredotto su fagiola di Venanzio con salsina verde al peperoncino piccante Panameño Santana: questo uno degli antipasti proposti il prossimo 9 settembre da Slow Food Siena, nell'ambito delle iniziative invernali, con la sesta edizione della "Cena brucia'ulo". Tanto per rendere l'idea, il peperoncino calabrese si ferma a 15.000 gradi della Scala Scoville (sistema di valutazione che, partendo dagli zero gradi del peperone dolce, misura la piccantezza degli alimenti) mentre il Panameño Santana arriva ai 300.000 gradi. Il resto del menù è così composto: (antipasti) frittata in trippa alla Pimenta de Neyde, caprini bio con marmellata di cayenna, soppressata e salsiccia calabrese, crostino con sardelle, peperoncino jalapeño ripieno di 'nduja e scamorza, bruschetta al pomodoro e fatalii; (primi) lasagne al ragù di 'nduja, gazpacho al Beni Highlands; (secondi) alette di pollo piccanti al peperoncino habanero rosso, chili con carne all'habanero orange, crostini inferno; (dolci) torta al cioccolato all'habanero chocolate, rum, ciaccino con Cayenna. Acqua, vino e birra sono compresi, e così il latte per spegnere le bocche infiammate. La cena si terrà sotto il tendone della Casa del Popolo di Vescovado di Murlo (Siena), situata in via Roma 43 (tel. 0577.811096). Parte del ricavato sarà devoluto all'Associazione culturale di Murlo.

Nessun commento: