domenica 4 gennaio 2015

La gran trippa in piazza

La tradizione del Carnevale a Grignasco, in provincia di Novara, risale alla fine dell'Ottocento. Giuan Bacèja e Mariana Curbèla, le due maschere caratteristiche del luogo, impersonano due contadini tipici della Bassa Valsesia che indossano i vestiti buoni della festa e si esprimono esclusivamente in dialetto grignaschese. Il Giuan ha come simbolo la "bacèja" (tipico piatto di legno usato per mondare il riso) mentre la consorte è caratterizzata dalla "curbèla" (cesto di vimini intrecciato dalla forma inconfondibile, usato da tutte le donne per fare la spesa e per la raccolta dei prodotti agricoli). I festeggiamenti del Carnevale iniziano ogni anno il 6 gennaio, giorno dell'Epifania, con "La gran trippa in piazza". In questa occasione, Giuan e Mariana distribuiscono nella piazza di Grignasco (e poi anche in giro per tutte le frazioni) la tradizionale busecca, mentre il sindaco in persona consegna alle due maschere le chiavi del paese, consacrandoli così regnanti assoluti di Grignasco per tutto il periodo di Carnevale durante il quale Giuan e Mariana restano in piazza a disposizione di tutti coloro che hanno qualcosa da ridire sulla vita del paese e non solo.

Nessun commento: