domenica 6 settembre 2009

Non toccate le mucche!

Ma in India, dove le mucche sono sacre, si mangia la trippa? A questa impertinente domanda rispondo con una succinta ricerca cercando di delineare in pochi paragrafi il complicato rapporto tra induisti e carne bovina, in quel bailamme di culture e di colori che è l'India, una nazione dalle mille contraddizioni, come dimostrano nel nostro caso specifico i macelli fuorilegge che sono dieci volte più numerosi di quelli autorizzati. Illustra l'articolo la riproduzione di uno dei volantini di protesta contro il consumo di carne bovina distribuito nel 1912 dalle agorakshanasabh (leghe per la protezione dei bovini) sotto il dominio britannico, depliant che raffigura le ottantaquattro divinità indù associate alla mucca. Clicca qui per leggere l'articolo completo nella sezione degli articoli su TroppaTrippa.com.

2 commenti:

ergosum35 ha detto...

VISTO IL NUMERO DEI MACELLI ILLEGALI
PENSO CHE GLI INDIANI SONO A UN BUON
LIVELLO DI...CIVILTA'!
SONO COME NOI!

Indro Neri ha detto...

Ho trovato l'indirizzo di una ditta indiana che fornisce trippa: si tratta della Al-Ata Agro Foods di Mumbai (http://www.alibaba.com/member/in100718198.html) presso la quale è possibile ordinare trippa congelata in quantità minima di 28 tonnellate metriche.