mercoledì 22 luglio 2009

Niente più vino con il lampredotto

Niente più panino al lampredotto e bicchiere di vino rosso. I circa duecento trippai e ambulanti fiorentini non potranno più somministrare bevande alcoliche dal 29 luglio. Colpa della legge comunitaria pubblicata in Gazzetta Ufficiale lo scorso 14 luglio. E il divieto rischia di far chiudere centinaia di piccole imprese. La denuncia arriva da Confesercenti Firenze. "Il nuovo provvedimento" - spiega l'Associazione - "prevede il divieto assoluto di vendita e la somministrazione di alcolici su aree pubbliche. Come intuibile, tale novità, introdotta in un momento di particolare attenzione sul consumo di bevande alcoliche, si tradurrà in un gravissimo danno per centinaia di imprese che, sul territorio fiorentino, operano nel settore". Fonte: "La Nazione", mercoledì 22 luglio 2009.

1 commento:

Indro Neri ha detto...

Ci sono molti modi di opporsi a delle leggi ritenute ingiuste. Matteo Renzi, nuovo giovine sindaco di Firenze, ha scelto di combattere la sua battaglia a colpi di trippa e vino Chianti. Il motivo del contendere sarebbe una legge comunitaria che vieta ai chioschi di vendere bevande alcoliche, limitando la mescita ad acqua, Fanta, Coca, Sprite e similari. Una limitazione che però il Renzi vede male, molto male, dato che andrebbe a menomare una tradizione fiorentina molto sentita: quella di fare colazione (o forse pranzo) con un panino ripieno di lampredotto (trippa e verdure bollite insieme) accompagnato da un gottino divino rosso. Forse a causa della potenza gastronomica del lampredotto oppure per semplice abitudine ad innalzare il calice per onorare il Chianti, Renzi ha annunciato che si trasformerà in un disobbediente e porterà l’intera giunta a mangiare e bere nei chioschi, in spregio alla legge comunitaria: "Uno dei miei nonni vendeva i maiali in Valdarno e conosceva tutti i chioschetti fiorentini. Mi ci portava spesso. E da allora non ho più smesso, di volta in volta, di mangiare trippa e gottino. Non sarà una stupida legge burocratica e senza senso a fare cambiare abitudini a me e ai miei concittadini".

Fonte: http://www.polisblog.it/post/5172/firenze-il-sindaco-renzi-diventa-disobbediente-contro-la-legge-comunitaria-che-vieta-gli-alcolici-nei-chioschi