martedì 3 dicembre 2013

Riaperto l'export di trippa verso il Giappone

Una recente missione in terra nipponica di un contingente irlandese composto da rappresentanti dell'industria di lavorazioni carni e del dipartimento dell'agricoltura, ha avuto il successo sperato, riaprendo di fatto l'esportazione di trippa verso il Paese del Sol Levante. A seguito delle trattative intraprese dagli irlandesi, le autorità giapponesi hanno infatti revocato il divieto di importazione di frattaglie e carne bovina europea in vigore dal 2001 a seguito dell'epidemia di mucca pazza. Tremila tonnellate, per un valore di oltre dieci milioni di euro, sono i numeri della riapertura del commercio di carne e frattaglie tra le due nazioni. Il Giappone è il più grande mercato asiatico per l'esportazione bovina con un'alta domanda per trippa e frattaglie.

Nessun commento: