mercoledì 1 febbraio 2017

Tassata la trippa nello Zimbabwe

Il sito giornalistico Bulawayo 24 News riporta che il governo dello Zimbabwe ha imposto a partire da ieri una tassa del 15% su trippa, frattaglie, pesce, riso, margarina e "maheu" (una popolare bevanda alcolica derivata dalla fermentazione del miglio). Immediate le opposizioni di Obert Gutu, capo del partito MDC-T (Movement for Democratic Change - Tsvangirai) e di Japhet Ncube, segretario generale del Congress of Trade Unions (l'associazione nazionale del commercio) che hanno condannato la tassa come "crudele" ed "anti-popolare" poiché mirata a colpire gli alimenti base della popolazione - con la trippa si preparano qui piatti come il "guru" e lo "zvemukati" - accusando il regime di riscuotere questa imposta per pagare lo stile di vita stravagante e dispendioso del presidente Robert Mugabe, uno dei leader più ricchi di tutta l'Africa.