sabato 17 gennaio 2015

Sta meglio il ragazzo ustionato dal menudo



È in via di guarigione Baudel Eduardo Ceballos, il diciannovenne di Tucson, nello stato americano dell'Arizona, che la notte di Capodanno è rimasto gravemente ustionato dall'esplosione di una pentola a pressione nella quale la madre stava preparando il menudo, la tipica zuppa di trippa alla messicana. Il giovane ha riportato ustioni di secondo grado sul viso, sul petto e sul braccio destro ed è stato sottoposto a cure intensive presso il Diamond Children's Hospital. Adesso il peggio è passato. Lo sfortunato incidente ha mandato a monte le celebrazioni del nuovo anno, ma la famiglia Ceballos ha la scorza dura: appena Eduardo verrà dimesso dall'ospedale, organizzeranno una grande festa alla quale sono invitati tutti i suoi amici. La cena del buon rientro? Sarà a base di menudo.

martedì 6 gennaio 2015

lunedì 5 gennaio 2015

A Manhattan la pizza con la trippa



Il connubio tra pizza e trippa non è una novità. Adesso è possibile gustarla anche presso il ristorante "Marta" a Manhattan (29 East 29th Street, New York, NY 10016, tel. 212-651-3800). Situato all'interno del Martha Washington hotel nel popolare quartiere a nord del Madison Square Park, il ristorante - capitanato dallo chef Nick Anderer - si ispira alle pizzerie rustiche romane e nel 2014 è stato votato uno dei migliori locali di New York City. Nella cucina di "Marta" le pizze tradizionali vengono reinventate per dare risalto ad ingredienti locali e stagionali. La pizza alla trippa viene preparata con trippa al sugo di pomodoro spolverata con peperoncino rosso, pecorino e menta.

domenica 4 gennaio 2015

La gran trippa in piazza

La tradizione del Carnevale a Grignasco, in provincia di Novara, risale alla fine dell'Ottocento. Giuan Bacèja e Mariana Curbèla, le due maschere caratteristiche del luogo, impersonano due contadini tipici della Bassa Valsesia che indossano i vestiti buoni della festa e si esprimono esclusivamente in dialetto grignaschese. Il Giuan ha come simbolo la "bacèja" (tipico piatto di legno usato per mondare il riso) mentre la consorte è caratterizzata dalla "curbèla" (cesto di vimini intrecciato dalla forma inconfondibile, usato da tutte le donne per fare la spesa e per la raccolta dei prodotti agricoli). I festeggiamenti del Carnevale iniziano ogni anno il 6 gennaio, giorno dell'Epifania, con "La gran trippa in piazza". In questa occasione, Giuan e Mariana distribuiscono nella piazza di Grignasco (e poi anche in giro per tutte le frazioni) la tradizionale busecca, mentre il sindaco in persona consegna alle due maschere le chiavi del paese, consacrandoli così regnanti assoluti di Grignasco per tutto il periodo di Carnevale durante il quale Giuan e Mariana restano in piazza a disposizione di tutti coloro che hanno qualcosa da ridire sulla vita del paese e non solo.