sabato 24 ottobre 2015

Tempo di cisrà a Dogliani



Il paesino piemontese di Dogliani, in provincia di Cuneo, si sta da qualche giorno preparando per uno degli appuntamenti più attesi e particolari dell'autunno di Langa. Si tratta della cisrà e della tradizionale Fiera dei Santi che si svolgerà come ogni anno il 2 novembre. Per trovare le origini della cisrà - la tradizionale minestra di trippe e ceci - bisogna risalire indietro nel tempo. Infatti si racconta che, in occasione della Fiera dei Santi, i pellegrini e i fedeli che percorrevano a piedi chilometri per partecipare alle funzioni religiose e all'ultimo mercato prima del periodo invernale, potevano rifocillarsi con una tazza di questa minestra offerta loro dai membri della Confraternita dei Battuti. La centenaria ricetta, custodita gelosamente dalle massaie doglianesi, viene servita entro fumanti tazze di terracotta. Per preparare e servire la cisrà gli abitanti di Dogliani si alternano sin dalle prime ore del mattino per rimestare nei pentoloni questa deliziosa zuppa autunnale. Le verdure che compongono questo piatto, sono le eccellenze del gusto che questa terra produce, e tra gli ingredienti, non possono certo mancare i farinosi ceci di Nucetto, i porri di Cervere e le zucche di Piozzo. Il programma di lunedì 2 novembre prevede la distribuzione della cisrà accompagnata da vini Dogliani Docg a partire dalle otto e mezzo di mattino. Inoltre anche quest’anno grazie alla disponibilità dello studioso Claudio Daniele, alle 15 si potrà visitare la Chiesa della Confraternita dei Battuti, monumento nazionale del Barocco piemontese, presso la quale nel 1600 ha avuto origine la tradizione di distribuire la cisrà ai pellegrini di Langa (è consigliata la prenotazione ai seguenti numeri 0173.70210 oppure 0173.742573). Si potrà continuare a degustare la cisrà presso i ristoranti doglianesi dal primo all'8 novembre ed anche sabato 7 novembre in occasione dell'Itinerario dell'enovago. Anche quest'anno sarà possibile acquistare la scodella realizzata dalle Ceramiche Besio con il decoro della manifestazione.

Nessun commento: