venerdì 31 gennaio 2014

Lampredottaio a fuoco nella notte

La lista degli attentati ai trippai fiorentini continua ad allungarsi. Dopo piazza de' Nerli e piazza Tanucci, la cronaca di stamani del quotidiano "Corriere Fiorentino" riporta di un incendio che ha distrutto il chiosco del trippaio "I' bandito" di piazza Pier Vettori:
Firenze, 31 gennaio 2014 - Il lampredottaio di piazza Pier Vettori è stato incendiato giovedì notte. I carabinieri, che indagano sul fatto, non escludono nessuna pista. Secondo quanto ha raccontato una testimone - poco dopo la mezzanotte - un uomo avrebbe gettato del liquido infiammabile contro il locale e poi avrebbe appiccato il fuoco. La testimone, però, non sarebbe stata in grado di riconoscere l'autore del gesto. Quel chiosco è al centro di numerose polemiche dato che, a causa degli orari di chiusura (verso le quattro di notte), sarebbe frequentato - secondo i carabinieri - anche da prostitute e da gente legata al mondo dello spaccio (articolo di S. Innocenti, foto Cambi/Sestini).

mercoledì 29 gennaio 2014

Hotdog con sugo di trippa

A Manhattan, in piena New York, c'è un locale insolito - a metà tra punto di ritrovo per ciclisti e raffinato bistrot - che offre oltre 450 varietà differenti di birra e piatti rigorosamente a base di carne, da gustare seduti in uno degli otto posti disponibili attorno ad un bancone da macellaio. Questo "beer & butcher shop" ha un nome anch'esso insolito: si chiama "The Cannibal", ovvero "Il cannibale", ma fortunatamente per gli avventori non ha niente a che vedere con i piatti che si possono gustare in loco. Il locale strizza l'occhio invece ad Eddy Merckx, l'ex campione belga di ciclismo così soprannominato per la sua insaziabile voglia di vittoria. In occasione del Super Bowl di domenica prossima, l'incontro finale che assegna il titolo di campione del mondo della lega professionistica di football americano - l'evento sportivo più importante dell'anno che paralizza per un giorno l'intera nazione davanti al teleschermo - lo chef Francis Derby propone nel suo insolito locale una versione altrettanto insolita del popolare hotdog che da sempre accompagna la "coppa delle coppe" statunitense: hotdog con sugo di trippa. Traendo ispirazione dai suoi viaggi in Spagna e nei Paesi Baschi con un occhio di riguardo alla sua passione per il cibo cinese, Derby sta già servendo da qualche giorno un panino con hotdog di carne bovina al 100% insaporito da un sugo ispirato alla cucina regionale Szechuan, a base di trippa, carne macinata, chili bean paste (salsa piccante cinese di fagioli fermentati), pepe di Sichuan, cilantro, scalogno fritto, e senape piccante. "È senza dubbio una ricetta dal sapore intenso" - avverte lo chef - "ma ottima per chi non ha mai osato avvicinarsi alla trippa".

sabato 25 gennaio 2014

Viva la trippa di Castello!

Riporto questa simpatica poesia sulla trippa di Castello, ovvero Castelfiorentino (come viene chiamato dai propri abitanti questo Comune della Val d'Elsa, in provincia di Firenze) scoperta con piacere sul blog del Poeta sulle 23:
A Castello, la trippa è una tradizione culinaria che risale al Medioevo. Localmente chiamata "centopelli" sempre in epoca medievale, contribuì ad affibbiare il nomignoli di centopelli, agli abitanti di Castelfiorentino, paese limitrofo di Certaldo, che diede i natali al grande Giovanni Boccaccio. Secondo le cronache medievali, pare che anche il sommo poeta Dante Alighieri, quando veniva a trovare il suo amico poeta, Terino di Castelfiorentino, per passare una serata in dolcissima compagnia, con qualche giovanissima "escort" dell'epoca, nei postriboli di via Guazzaborrana, non disdegnasse di papparsi un piatto di buona trippa, in qualche osteria del paese. Povera Beatrice! Ve lo immaginate, cosa avrebbe pensato, se avesse saputo che il suo amato, era un frequentatore di bordelli?

Oh Maresco che si fa?
Si farà una trippettina
con carota e sedanina?
Un soffritto di cipolla
per la gola mai satolla.
Una foglia di verde alloro,
e passata di pomodoro.
Poi si mette a fuoco lento
la si gira ogni momento.
Quando ha preso il suo colore
la si stacca dal bollore.
Con un mestolo ben fatto
la si sforna dentro il piatto
Stappa un vino d'annata
e sei pronto alla strippata...

venerdì 24 gennaio 2014

Una maglietta per celebrare la trippa Simmenthal

È in vendita questa settimana su eBay una simpatica maglietta dedicata alla trippa che ripropone una vecchia pubblicità della Simmenthal. La maglietta a girocollo - offerta dallo studio grafico Ilovepp - è in vendita al prezzo di 22 euro. Realizzata al 100% in cotone con stampa ad acqua che assicura la massima durata, è disponibile in tutte le taglie.

venerdì 17 gennaio 2014

La Russia dice "niet" alla trippa australiana

A partire dal prossimo 27 gennaio la Russia metterà al bando l'importazione della trippa dall'Australia come annunciato recentemente da Sergey Dankvert, capo del servizio federale russo per la sorveglianza veterinaria e fitosanitaria (Rosselkhoznadzor). Già lo scorso febbraio la Russia aveva vietato le importazioni di carni fresche refrigerate dalla Germania, decisione giustificata sulla base del "mancato rispetto dei requisiti di igiene fissati dalla Russia". Adesso è la volta delle frattaglie australiane, nelle quali sono state riscontrate tracce di trenbolone, uno steroide - noto anche negli ambienti del body building - utilizzato dai veterinari per aumentare la crescita muscolare e l'appetito degli animali. La decisione è stata presa dopo un incontro ai vertici tra Dankvert e l'ambasciatore australiano Paul Myler durante il quale sono state sottolineate le "carenze nel sistema australiano dei controlli veterinari" ma è stato comunque evitato che la messa al bando si estendesse anche all'importazione di qualunque taglio di carne bovina.

lunedì 6 gennaio 2014

La trippa sui piatti

Nella sezione della trippa nell'arte su TroppaTrippa.com ho pubblicato l'articolo "La trippa sui piatti", ovvero una collezione illustrata di piatti italiani e stranieri dedicati alla trippa. Clicca qui per leggere l'articolo completo.