venerdì 27 settembre 2013

In dirittura d'arrivo il concorso sulla trippa

È in dirittura d'arrivo il primo concorso nazionale sulla trippa "T'amo, o pio bove". Se ancora non lo avete fatto, orsù inviate immantinente i vostri componimenti poetici sanza indugio alcuno. La data di scadenza per la presentazione di stornelli da fornelli, carmi di carni, tenzoni dei panzoni, terzine in terrine, o altre rime letterarie baciate (e gustate) è lunedì 30 settembre.

martedì 24 settembre 2013

Trippaio d'Egitto

Il banchino di un trippaio egiziano, in una foto scattata stamattina nel souk (mercato) di Fuwa, una cittadina sulle rive del Nilo a circa cento chilometri da Alessandria. Una delle ricette tradizionali di trippa locali - la Kirsha bel Habahan - viene preparata con bacche di cardamomo, alloro e grano non decorticato; una preparazione semplice ma che ben figura fra quelle raccolte nel quaderno delle "Ricette africane di trippa".

martedì 10 settembre 2013

Il lampredotto di Millelemmi

Il video della canzone "Lampredotto" che il rapper fiorentino Millelemmi ha dedicato al rinomato panino nel suo ultimo album "Coltellaha". Classe 1981, da mezza vita dedito alla rima, Millelemmi, che di nome fa Francesco, è come lui stesso si definisce un "lirista di sfogo e di scavo, tracciante di segno e di sogno; introspaziale, intimistico, futudrastico".

domenica 8 settembre 2013

Trippa da Felitto ad Old Forge


È passato più di un secolo da quando un gruppo di famiglie del paesino di Felitto, nei pressi di Salerno, decise di emigrare in America in cerca di fortuna. Si stanziarono ad Old Forge, in Pennsylvania, ma le radici con la madrepatria sono rimaste ben salde, e come tutti gli anni, è in pieno svolgimento il Felittese Festival organizzato dalla Felittese Association in concomitanza con i festeggiamenti che dal 1790 si tengono a Felitto, in Italia, nello stesso fine settimana in onore della Madonna di Costantinopoli. La trippa - ben trecento chili preparati secondo la ricetta della signora Angelina Cusumano Giglio - fa parte del menu del Festival Filittese americano, assieme a gnocchi, porchetta, salsicce e peperoni, pasta e fagioli, pizza fritta, cannoli ed alle immancabili polpette di carne così care allo stereotipo dell'italo-americano. Alla manifestazione gastronomica si affianca una corsa podistica, la Santa Messa della domenica, la processione con la statua della Madonna, e quest'anno anche una visita personale di Sid Michaels Kavulich, candidato per le elezioni a Rappresentante di Stato del 114° Distretto.

sabato 7 settembre 2013

Polpette di trippa su crema di melanzane

Il giornalista, sommelier, gastronomo, autore e conduttore radiotelevisivo Leonardo Romanelli ci regala un'altra ricetta sul suo blog "Quinto quarto", quella di gustose polpette di trippa su crema di melanzane, che qui ripropongo:
Ingredienti per 6 persone: 600 grammi di trippa di vitello tritata, 250 grammi di patate lessate, un mazzetto di prezzzemolo, 3 uova, sale, noce moscata, pepe nero, 100 grammi di parmigiano, una cipollina fresca, 150 grammi di farina, 1 litro di olio extravergine di oliva. Per la salsa: 500 grammi di melanzane, 2 spicchi di aglio, un mazzetto di prezzemolo, 4 dl di olio di oliva, 200 grammi di pomodori freschi, 30 grammi di burro, 1/2 litro di latte. Amalgamare bene la trippa tritata con le patate passate al passaverdure a fori sottili, il sale, il pepe e la noce moscata. Aggiungere il prezzemolo e la cipollina fresca tritati finemente, e rendere il composto omogeneo, unendo le uova, una per volta ed infine il parmigiano grattugiato. Conservare il tutto in frigorifero. Intanto, a parte, tagliare le melanzane a cubetti piccoli, tritare l'aglio e il prezzemolo e metterli a rosolare in una padella con parte dell'olio. Salare leggermente e, appena l'aglio comincia ad imbiondire, aggiungere le melanzane. Pepare leggermente, far stufare per circa dieci minuti, quindi terminare la cottura a fuoco basso. Con il latte, il burro e 30 grammi di farina preparare la besciamella, unirvi le melanzane sgrassate e mescolare velocemente con una frusta. Lasciare in disparte al caldo. Con l'impasto della trippa, formare delle piccole palline nel palmo della mano, passarle nella farina e friggerle nell'olio extravergine di oliva di oliva. Servirle ben calde, direttamente sulla crema di melanzane, decorate con il pomodoro tagliato a cubetti.