venerdì 19 aprile 2013

Perle ai porci

Alessio Bottini ha intervistato Giovanni Gulino, il cantante del quintetto siculo-sardo-milanese MartaSuiTubi, gruppo che ha incuriosito e sorpreso tutti all'ultima edizione del Festival di Sanremo. Il gruppo musicale ha tenuto recentemente un concerto presso l'auditorium Flog di Firenze e nell'occasione ha presentato al pubblico fiorentino l'album "Cinque, la luna e le spine". Nel pezzo di venerdì 5 aprile - apparso sul quotidiano online di Firenze e provincia IlReporter.it ed intitolato "I Marta, le spine e il lampredotto" - si leggono tra l'altro anche queste domande:
Che rapporto avete con Firenze?
Ci abbiamo suonato molte volte ormai, ma una città la conosci meglio quando non ci devi suonare, perché hai più tempo per visitarla. Qualche anno fa ci sono stato per un paio di settimane e l'ho trovata una città splendida. Però ho notato che ci sono pochi fiorentini!

E riguardo alle specialità gastronomiche fiorentine, cosa pensano i MartaSuiTubi del lampredotto?
Con il lampredotto abbiamo avuto una brutta esperienza qualche anno fa. Eravamo incuriositi, ma al baracchino cominciarono a guardarci schifati quando chiedemmo del ketchup e della maionese. Il proprietario deve aver pensato "Sto dando perle ai porci". Diciamo che apprezziamo molto di più la ribollita e la fiorentina: il lampredotto è davvero off-limits per noi.

Nessun commento: